La crepa occupata, Sciopero generale

SCRIVIAMO A STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO E PORTATO NEL CARCERE DELLE VALLETTE IL NO TAV STEFANO MANGIONE, condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
A ottobre Stefano è stato trasferito nel carcere di Cuneo, struttura detentiva ignobile al cui interno è presente anche una sezione destinata al regime di 41 bis.
Non facciamolo sentire solo, continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà!
PER SCRIVERE A STEFANO
MANGIONE:
Casa Circondariale di Cuneo
Via Roncata, 75, 12100 – Cuneo
https://www.facebook.com/100063995045494/posts/pfbid0et83tLPLkikaX4YEvhMKKGo64yiEuiP4bbQHv4ZsPREG753TZGLrudwBb1yK2BKZl/

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

SABATO 26 NOVEMBRE È NATO IL CIRCOLO OCCUPATO “LA CREPA”
Ancora! NUOVA OCCUPAZIONE a Lucento in Via Val Della Torre angolo Via Forlì!
https://www.facebook.com/photo?fbid=640497434529451&set=a.534503231795539
PROGRAMMA SETTIMANA FINO A DOMENICA 4 DICEMBRE:
https://www.facebook.com/photo?fbid=640679331177928&set=a.534503225128873
SEGUIRE LE INIZIATIVE sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/ederasquat
VEDI INFRA ALCUNE INIZIATIVE

SABATO 19 NOVEMBRE ERA GIÀ STATA OCCUPATA LA “POLISPORTIVA IRIS VERSARI” A LUCENTO in Strada Altessano angolo Via Sansovino
https://www.facebook.com/photo?fbid=635535318358996&set=a.534503231795539
In seguito allo sgombero effettuato da polizia, digos e carabinieri il 3 ottobre alle 5.30 del mattino dell’Edera, la palazzina occupata e autogestita di Via Pianezza 115.
I lavori alla Polisportiva occupata Iris Versari continuano.
Il nuovo spazio ha bisogno di supporto, braccia e idee, ma anche di materiale per la ristrutturazione dello stabile.

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
84a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NOTAV.)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 1 DICEMBRE
ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 14.30 Cinema Romano sala 1, Piazza Castello, Torino
“LA SCELTA”
di Carlo Augusto Bachschmidt (Italia, 2022, DCP, 83’)
cast: Luca Abbà, Nicoletta Dosio, Emanuela Favale, Davide Grasso, Marisa Meyer, Alberto Perino, Paolo Perotto, Gabriella Tittonel
“… Il documentario ripercorre le vicende del movimento degli ultimi dieci anni ricercando le ragioni profonde che muovono i protagonisti alla ricerca della libertà nella lotta politica.
In un racconto corale affermano le loro scelte disposti a pagarne le conseguenze, confrontandosi con la repressione, il carcere, la morte.
Qual è il motivo per il quale sono decisi a continuare l’azione di resistenza contro il TAV sebbene la “vittoria” sul campo sia distante o forse anche impossibile?”
https://www.filmitalia.org/it/film/165655/
Fuori concorso nel Torino Film Festival 2022 – 40a edizione
IL PROGRAMMA DAL 25 NOVEMBRE AL 3 DICEMBRE:
https://www.torinofilmfest.org/tt-contenuto/uploads/2022/TFF_Magazine_2022_WEB.pdf

ORE 18.30 Circolo occupato “La Crepa”, Via Forlì angolo Via Val della Torre, Torino
APERITIVO DI AUTOFINANZIAMENTO
ORE 21 “STUDENT HOTEL, COME SI SVENDE LO SPAZIO PUBBLICO A TORINO”
Ne discutiamo con l’autore dell’articolo uscito su NapoliMonitor
https://napolimonitor.it/the-student-hotel-come-si…/
ripercorrendo brevemente la storia di quell’area, e di come si è arrivati alla svendita di una porzione di suolo pubblico verso una multinazionale privata.
“Quel quadrato di terra, macerie e sparuti alberelli dopo il Ponte Mosca, tra Corso Giulio Cesare e Lungo Dora Firenze, dove poco tempo fa si giocava a cricket, oggi è un cantiere destinato ad un obbrobrio dei giorni nostri, The Student Hotel (o rinominato The Social Hub).
Uno studentato di lusso, fatto per la “classe creativa” e i “nomadi digitali”, con camere costose
e spazi ibridi di design, quello della compagnia olandese dell’Ad Charlie MacGregor, che già in diverse città italiane ha già aperto (Firenze, Bologna, Roma)…”
Evento di Edera Squat

https://www.facebook.com/events/673566591071956/?ref=newsfeed

VENERDÌ 2 DICEMBRE
ORE 10 Piazza Carlo Felice (davanti a Porta Nuova), Torino
CORTEO PER SCIOPERO GENERALE NAZIONALE
Proclamato da tutte le organizzazioni del sindacalismo di base italiane.
Sono interessati tutti i settori pubblici e privati, dalla sanità alla scuola, dalle fabbriche ai trasporti.
“Lo sciopero è proclamato PER:
1) Rinnovo dei contratti e aumento dei salari
con adeguamento automatico al costo della vita e con recupero dell’inflazione reale.
2) Introduzione per legge del salario minimo di 12 euro l’ora.
3) Cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi ed energia, congelamento e calmiere dei prezzi dei beni primari e dei combustibili, incameramento degli extra-ricavi maturati dalle imprese petrolifere, di gas e carburanti.
4) Riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario.
5) Blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina, nonché investimenti economici per la scuola, per la sanità pubblica, per i trasporti, per il salario garantito per disoccupati e sottoccupati…”
http://www.cobas.it/Notizie/IL-2-DICEMBRE-2022-SCIOPERO-GENERALE-UNITARIO-DI-TUTTO-IL-SINDACALISMO-DI-BASE
LOCANDINA: https://www.facebook.com/photo?fbid=536186841887215&set=a.338033958369172

ALL’INTERNO DEL CORTEO SINDACALE
“SPEZZONE SOCIALE
– Contro lo sfruttamento sui luoghi di lavoro e di studio, la violenza del precariato, il ricatto tra essere sfruttati o morire di fame.

– Contro la violenza sessista e di genere, la sessualizzazione e lo sfruttamento del lavoro di cura. Contro la violenza del patriarcato e della norma sui nostri corpi.
Contro la violenza delle frontiere, le differenziazioni di genere che segnano solo ulteriori possibilità di sfruttamento, le morti in mare o sui sentieri di chi migra per una vita migliore.
– Contro le guerre dei padroni, combattute sulla pelle e con il sangue di lavoratrici e lavoratori, per interessi economici e geopolitici.
Ricordiamo oggi, in particolare, la continua e sistematica aggressione ai danni del popolo curdo che, nel completo disinteresse dei media, viene nuovamente bombardato e invaso dagli eserciti nazionali di Turchia e Iran.
– Contro la rapina delle risorse naturali, la devastazione dell’ecosistema, l’inquinamento di aria, acqua e terra, contro la falsa dicotomia tra lavoro e ambiente…”
CONVERGIAMO! INSORGIAMO!”
https://gancio.cisti.org/event/2-dicembre-sciopero-generale-spezzone-sociale
https://www.facebook.com/events/669518644676056?ref=newsfeed

ORE 18 Centro Studi Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13, Torino
“PRENDIAMOCI CURA DELLA CASA COMUNE”
LAUDATO SI’ E PROGETTO TAV TORINO-LIONE A CONFRONTO
Presentazione del libro a cura del
Gruppo Cattolici per la Vita della Valle
Prefazione: Alex Zanotelli, postfazione: Antonio Caschetto
Edizioni EMI

https://serenoregis.org/evento/presentazione-del-libro-prendiamoci-cura-della-casa-c,

omune/

ORE 21 Polivalente di Bussoleno
ASSEMBLEA POPOLARE NO TAV
https://www.facebook.com/photo/?fbid=530745862401911&set=pb.100063995045494.-2207520000.

SABATO 3 DICEMBRE
ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO

ORE 11 Piazza Carignano, Torino
“ABOLIAMO LA GUERRA!”
40° PRESIDIO
“Facciamo sentire la voce della maggioranza delle persone che è per la pace e non vuole la guerra.
La guerra è distruzione di ogni forma di vita.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per le vittime della guerra.
Condanniamo le violenze e gli stupri sulle donne…
Sosteniamo tutte le iniziative di resistenza nonviolenta alla guerra…
Condanniamo l’aggressione della Russia di Putin all’Ucraina
Fermiamo la corsa al riarmo
Chiediamo con forza un urgente negoziato diplomatico
Sì al cessate il fuoco immediato e al ritiro dei soldati occupanti dall’Ucraina…
*Firma anche tu contro l’aumento delle spese militari

https://secure.avaaz.org/…/governo_italiano_e…/
Evento di Un Ponte Per – Comitato di Torino, Ponte fra Italia e Giappone – Tomoamici e altri 4
https://www.facebook.com/events/564016938888183/?ref=newsfeed

ORE 14 Piazza della Repubblica, Roma
“CONTRO LA GUERRA E IL CAROVITA: GIÙ LE ARMI, SU I SALARI
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
Il Governo Meloni ci sta trascinando sempre più dentro una spirale di guerra dagli esiti imprevedibili.
L’Italia è evidentemente un paese belligerante e attivo nel conflitto
, nonostante la grande maggioranza della popolazione sia contraria alla guerra e al conseguente forte aumento delle spese militari…
Le risorse ci sono, come dimostra la vicenda dei 40 miliardi di extraprofitti ottenuti con la speculazione sul prezzo del gas, e vanno messe a disposizione di salari, pensioni e per aumentare il reddito degli strati sociali più colpiti dalla crisi, in primis i precari e i disoccupati.
Anche le promesse avanzate nei mesi scorsi sul tema della conversione ecologica si sono tradotte in progetti di installazione di nuovi rigassificatori e inceneritori in diversi territori, utili al business dei soliti noti e non certo alla salvaguardia dell’ambiente.
Si ricomincia a parlare di grandi opere inutili (come il Ponte sullo stretto), mentre scuole, università, strutture sanitarie, territori stravolti dal dissesto idrogeologico, dal cambiamento climatico e dalla speculazione cadono e franano letteralmente in testa alle persone che li attraversano.
In poche settimane, il nuovo governo ha già pienamente svelato la propria natura reazionaria, con l’attacco ai diritti e alle agibilità democratiche, la criminalizzazione degli immigrati e un’ulteriore inasprimento della repressione del conflitto sociale e sindacale, come dimostra l’introduzione nel codice penale del reato di occupazione abusiva e raduni illegali che rafforza e generalizza le norme repressive già esistenti…”
http://sicobas.org/2022/11/07/italia-appello-nazionale-dopo-lo-sciopero-generale-il-3-dicembre-tutte-i-a-roma-contro-gueera-e-carovita-giu-le-armi-su-i-salari/

ORE 15 Piazza Castello, Torino
PRESIDIO: “DEFEND KURDISTAN”
ROMPIAMO IL SILENZIO SUI BOMBARDAMENTI TURCHI SULLA SIRIA DEL NORD-EST
https://gancio.cisti.org/event/presidio-in-piazza-castello-defend-kurdistan

DOMENICA 4 DICEMBRE
ORE 12 Presidio NO TAV Leonard Peltier di San Didero, SS25, Località Baraccone
“SEM ENCAR ICI! C’ERAVAMO, CI SIAMO E CI SAREMO SEMPRE!”
UNA GIORNATA DI CONVIVIALITÀ, BALLI E CANTI ALL’INSEGNA DELLA RESISTENZA.
POLENTATA
A seguire:CONCERTO RINVIATO CAUSA MALTEMPO (aggiornamento 3/12, ore 18)
con: Li Destartavelá, Lou Pitakass, Gran Bal Dub e
Sergio Berardo, Ricky Serra e Mario Poletti dei Lou Dalfin!
Da sempre la montagna e la sua difesa, hanno rappresentato e rappresentano il cuore della musica e della cultura occitana, di cui gli amici dei Lou Dalfin da quarant’anni ne sono a pieno titolo orgogliosi “ambasciatori” nel mondo.
Allo stesso modo, la lotta trentennale del Movimento No Tav per la difesa del territorio e di chi lo abita, rappresenta il coraggio e la dignità di tutte le montagne.
Ci stiamo avvicinando inoltre ad una data molto importante e storica per il Movimento, l’8 Dicembre giornata in cui i/le No Tav nel 2005 si ripresero Venaus nel nome della dignità di un Popolo che è diventato comunità in lotta.
A distanza di 17 anni siamo ancora qua a resistere un metro e un centimetro più di loro.
Quest’anno in particolare l’anniversario di questa importante data, arriva nel bel mezzo di un processo per “associazione a delinquere”
nei confronti di compagni e compagne di Askatasuna, Spazio Popolare Neruda e Movimento No Tav.
Mentre siamo ancora in attesa di conoscere l’esito della Cassazione sulle misure cautelari (rinviato al 15 dicembre) sappiamo che questo processo ci riguarda tutte/i perché volto a criminalizzare chi si organizza per lottare per una vita più dignitosa, giusta, a difesa dei territori e di chi li abita…”
Siamo tutte e tutti #associazionearesistere!
https://www.notav.info/post/domenica-04-12-ore-12-presidio-di-san-didero-sem-encar-ici-ceravamo-ci-siamo-e-ci-saremo-sempre/

ORE 15-19 Via Garibaldi angolo Via dei Mercanti, Torino
MOSTRA FOTOGRAFICA “RESISTERE PER ESISTERE”
VERSO LA MARCIA POPOLARE DELL’8 DICEMBRE A BUSSOLENO.
Domenica pomeriggio saremo in Via Garibaldi con la nostra mostra fotografica curata insieme al fotografo Diego Fulcheri Zografos, in un momento che prevederà interventi e volantinaggi verso l’8 Dicembre…
Non mi interessa fare belle fotografie ma qualche foto bella che racconti ciò che, in tutti sensi, condivido con la gente giusta della Val di Susa.” Diego Fulcheri.
Quando la testimonianza si accompagna all’ essere parte attiva nella lotta e le fotografie diventano la sua narrazione, si entra in contatto con gli scatti di Diego Fulcheri.
Più semplicemente Diego, fotografo semiserio, è uno di noi ed è con le sue immagini che vogliamo raccontare un prima e un dopo di questa terra resistente, di una natura inutilmente violata, dei differenti volti di chi attraversa questa valle, della occupazione poliziesca e militare che ha cercato di reprimere la ribellione di una intera popolazione
L’8 DICEMBRE RAGGIUNGIAMO INSIEME LA MARCIA POPOLARE NO TAV A BUSSOLENO DA TORINO!
CI TROVEREMO ALLE ORE 9 A PORTA NUOVA (lato Via Nizza) PER PRENDERE IL TRENO TUTTI INSIEME

Link dell’evento: https://m.facebook.com/events/832158111340549
https://www.facebook.com/photo/?fbid=518481726992027&set=a.470056258501241

ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia),
alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
ORE 20 PIZZA BELLAVITA
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

ORE 21 Circolo occupato “La Crepa”, Via Verolengo angolo Via Forlì, Torino
“AQUARIUS”
Proiezione del film di Kleber Mendonça Filho
“La vedova Clara, donna sulla sessantina e con un passato da scrittrice e critica musicale, è andata in pensione da qualche tempo.
La donna ha tre figli adulti e vive in un palazzo edificato negli anni ’40, conosciuto con il nome di Aquarius, ora prossimo ad essere venduto.
A differenza degli altri inquilini la donna non è però intenzionata a cedere il proprio appartamento e la lotta legale in corso la porta a ripensare alle fasi chiave della sua esistenza e a riflettere sul futuro che la attende”.
LA CASA È DI CHI L’ABITA
Evento di Edera Squat
https://www.facebook.com/events/877147457046147/?ref=newsfeed

LUNEDÌ 5 DICEMBRE
ORE 21 alla Credenza, Via Fontan 16, Bussoleno
“CONTRO IL GOVERNO DI GUERRA, CAROVITA E GRANDI OPERE NO AL TAV SENZA SE, SENZA MA, NÈ COMPENSAZIONI”
In vista dell’importante marcia popolare dell’8 dicembre ne parliamo con:
Nicoletta Dosio, Emilio Scalzo, Francesca Bertini, Mario Cavargna, Guido Fissore
“A un mese dall’insediamento del Governo Meloni già abbiamo una misura di quello che sarà l’indirizzo di questo Esecutivo: mentre il Paese sprofonda sempre di più in una crisi sociale, economica ed ecologica, fatta di carovita, inflazione e disastri ambientali, la prima preoccupazione è quella di proseguire all’esterno con una guerra che rischia di trascinarci verso un conflitto senza fine, e all’interno con un modello di sviluppo basato sulla devastazione ambientale e la messa a profitto del territorio, accompagnata da militarizzazione e da una stretta repressiva sempre più profonda…
Oggi più che mai occorre costruire una risposta politica organizzata di opposizione al nuovo Governo, alla Torino-Lione e al modello di sviluppo che essi rappresentano.
Una risposta che abbia il coraggio di rispedire al mittente facili promesse di compensazioni e compromessi con cui da troppo tempo le Regioni e il Governo cercano di cooptare le amministrazioni locali, promettendo loro investimenti in cambio di una tacita accettazione alla TAV, come successo recentemente al Comune di Bussoleno!
Evento di Potere al Popolo – Torino
https://www.facebook.com/events/1092846958070190/

MARTEDÌ 6 DICEMBRE
15° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DELLA THYSSENKRUPP
GIORNATA NAZIONALE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE E ALLA VITA DEI LAVORATORI, per fare cessare l’epidemia di morti e feriti sul lavoro in fabbrica e in ogni luogo di lavoro.
“… Nel nostro Paese i soli infortuni sul luogo di lavoro od in itinere causano più di 1.400 morti l’anno. Diciannovemila dal 2009.
E ancora più elevata è la mortalità da malattie da lavoro, difficili da quantificare perché il loro riconoscimento segue un iter lungo e tortuoso
alla fine del quale spesso restano ingiustamente disconosciute. Dati disastrosi cui aggiungere ora i giovani colpiti nel corso della scuola-lavoro e le tante donne penalizzate dalla mancata valutazione del rischio di genere…
A ciò si aggiungano i tagli deliberati nel corso degli anni che hanno ridotto così tanto il personale addetto ai controlli sul rispetto delle norme di prevenzione e sicurezza
da spingere le imprese a risparmiare sui costi relativi con la quasi certezza dell’impunità…
Per questo riteniamo indispensabile la ricostruzione nel paese e nel mondo del lavoro di una cultura della sicurezza oggi assente e il rilancio delle lotte per: la ricostruzione dei sistemi di prevenzione e controllo; l’inasprimento delle sanzioni penali a carico del datore di lavoro e dei dirigenti per il mancato adempimento degli obblighi relativi alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori; l’istituzione di una apposita Procura Nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro; l’introduzione nel codice penale del reato di omicidio sul lavoro; il ripristino del testo originale del D.lgs. 81/08, eliminando le modifiche peggiorative per la salute e la sicurezza dei lavoratori introdotte dalle successive modifiche (D. Lgs.106/09, Decreto del fare, Decreto semplificazioni, Decreti attuativi del Jobs Act).
Con questi obiettivi chiamiamo tutti i soggetti sensibili su questi temi a FARE DEL 6 DICEMBRE, RICORRENZA DELLA TRAGEDIA DELLA TYSSENKRUPP, UNA GIORNATA DI INIZIATIVE IN TUTTI I TERRITORI, LE PIAZZE, LE SCUOLE, LE AZIENDE”.
https://www.medicinademocratica.org/wp/?p=13800
http://web.rifondazione.it/home/images/2022/Salute__sicurezza_appello_6_dicembre_1.pdf

ORE 19 Nuovo presidio NO TAV”Leonard Peltier”, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
Portate (se potete) qualcosa da mangiare e bere insieme e soprattutto i vostri piatti, posate e bicchieri in modo da non fare troppi rifiuti.
A seguire:
ORE 20 SOCIALITÀ NO TAV
Essere in tanti di fronte alla polizia che presidia il NULLA è un bel segnale per fargli capire che
A SARÀ DURA… PER LORO
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035/events/?ref=page_internal

ORE 21 Centro Studi Sereno Regis, Via Garibaldi 13, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

MERCOLEDÌ 7 DICEMBRE
ORE 19 Mezcal Squat, Parco della Certosa Irreale – Collegno (TO)
APERICENA BELLAVITA
ORE 20.30 “SMART CITY IL FUTURO URBANO DELLA “SOCIETÀ DELLO SPETTACOLO”
Dibattito con Leonardo Lippolis
“… In continuità con questo processo, le smart cities di cui oggi parlano ossessivamente urbanisti, politici e manager sono concepite come la conseguenza di quella quarta rivoluzione industriale che il capitalismo propaganda come una necessità ineluttabile del progresso e della propria stessa sopravvivenza nell’epoca delle crisi da esso stessa prodotta.
In un mondo in cui, per la prima volta nella storia, più della metà della popolazione mondiale vive in spazi urbani che hanno per lo più la forma di bidonvilles e slums ai margini di immense megalopoli, la smart city è la visione utopistica, formulata dai cosiddetti privilegiati del mondo occidentale, di una vita urbana destinata resa semplice, intellegibile e gestita autonomamente dall’Intelligenza Artificiale e dall’automazione, dall’Internet delle cose e dalle infrastrutture digitali, dal Machine Learning e dai flussi di Big Data.
Ma se togliamo la mano di vernice green con cui viene propinata dalla propaganda e dalla retorica dei sui ideatori, la struttura delle smart cities sottende la stessa logica della città industriale di sempre
, con tutte le sue forme di controllo e immiserimento della vita collettiva: separazione, alienazione, isolamento, sottomissione agli imperativi utilitaristici…”
https://gancio.cisti.org/event/smart-city-il-futuro-urbano-della-societa-dello-spettacolo-dibattito-con-leonardo-lippolis-e-apericena-bellavita

ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

ORE 21 Teatro Don Bunino di Bussoleno
“LA SCELTA”
Proiezione del film documentario con la presenza del regista Carlo Bachschmidt
di Carlo Augusto Bachschmidt (Italia, 2022, DCP, 83’)
cast: Luca Abbà, Nicoletta Dosio, Emanuela Favale, Davide Grasso, Marisa Meyer, Alberto Perino, Paolo Perotto, Gabriella Tittonel
“… Il documentario ripercorre le vicende del movimento degli ultimi dieci anni ricercando le ragioni profonde che muovono i protagonisti alla ricerca della libertà nella lotta politica.
In un racconto corale affermano le loro scelte disposti a pagarne le conseguenze, confrontandosi con la repressione, il carcere, la morte.
Qual è il motivo per il quale sono decisi a continuare l’azione di resistenza contro il TAV sebbene la “vittoria” sul campo sia distante o forse anche impossibile?”
https://www.filmitalia.org/it/film/165655/
“CHE COSA VOGLIONO I NO TAV?
Fermare la costruzione dell’opera non sembra esaurire il senso della loro scelta
.
La lotta, i processi, il carcere, la guerra, le scelte individuali sono occasioni di cui dispongono nel tentativo di dare dignità alla loro vita”.
VIDEO: https://www.facebook.com/watch/?v=1748083115591547&extid=WA-UNK-UNK-UNK-AN_GK0T-GK1C&mibextid=cffofw&ref=sharing

GIOVEDÌ 8 DICEMBRE
ORE 11 Piazza del mercato, Bussoleno
MARCIA NO TAV BUSSOLENO – SAN DIDERO
“Proteggiamo il nostro pianeta per un futuro libero da guerre, sfruttamento e devastazione.
Contro lo spreco delle risorse pubbliche, la terra e la salute non hanno prezzo.
La Valle non è in vendita!”
https://www.notav.info/post/08-12-ore-1100-marcia-popolare-bussoleno-san-didero/

DA VENERDÌ 9 A VENERDÌ 16 DICEMBRE
Radio Blackout 105.250, Via Cecchi 21/a, Torino
“SETTIMANA DI INIZIATIVE TRA LE CREPE”
Sfratti e sgomberi? Retate e continue reclusioni in CPR e carcere? Bollette troppo care e affitti esorbitanti? Quotidianità asfissiante?
RIPRENDIAMOCI L’ARIA CHE CI SERVE TRA LE CREPE DI QUESTA CITTÀ!
“A poche settimane dallo sgombero dell’Edera Squat, spazio occupato, autogestito e luogo di organizzazione per le lotte, ritroviamoci tutte/i insieme per una settimana di iniziative, discussioni, laboratori pratici…
Rompendo il meccanismo della delega e assumendo su di noi la responsabilità di una vita libera, possiamo aprire orizzonti non ancora immaginati.
Esperienze di resistenza e autorganizzazione fioriscono in ogni parte del globo, prendiamo ispirazione per ritrovare uno slancio di ribellione…
Il programma della settimana è già denso e scoppiettante, ma non esitare a portare il tuo contributo e proporre assemblee, discussioni, il menu per un pasto o magari un laboratorio pratico…
TIENITI LIBERA/O QUELLA SETTIMANA E STAI CONNESSA/O PER IL CALENDARIO E I LUOGHI”.
https://gancio.cisti.org/event/settimana-di-iniziative-tra-le-crepe

GIOVEDÌ 15 DICEMBRE
Corso Ciriè 7, Torino
PRESIDIO PERMANENTE DI FRONTE ALLO SPAZIO POPOLARE NERUDA
in attesa della sentenza della Cassazione sulle misure cautelari dei/delle compagni/e denunciati/e.
“Il 15 dicembre la Corte di Cassazione si esprimerà sulle misure cautelari per alcuni/e compagni/e coinvolti/e nel processo.
Per portare solidarietà a tutti/e i/le compagni/e che verrebbero nuovamente privati/e della loro libertà.
Giovedì 1 dicembre avrebbe dovuto esserci la seconda udienza del processo per associazione a delinquere che vede coinvolti il movimento Notavinfo Notav, Aska47 – Csa Murazzi, Neruda e il collettivo Prendocasa Torino.
Abbiamo scoperto che è stata rinviata, per cui il presidio che era stato previsto verrà annullato…”
Le famiglie dello Spazio popolare Neruda
https://www.facebook.com/116399492029445/posts/pfbid0aDk3JAmCok6r7HEC8kYGHzpF7ukXmWAAMSMyndRZiTRhk5vba5kwEtJCXw2EUtm4l/

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito:
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/

Trancemedia.eu – LA TRANCE DI RITORNO ALLA REALTÀ
sperimenta contenuti transmedia di realtà,
ricerca nuovi approcci editoriali e culturali nel secolo
che vede crollare i paradigmi della modernità passata.
Ambiente, territori, energia, democrazia, debito,
con le relative collisioni, sono temi ricorrenti
della nostra attività editoriale partecipata online.


© Copyright 2015-2024 by Fert Rights srl. Tutti i diritti riservati. CCIAA Torino 08184530015