Doriella e Renato, newslettera 2 febbraio 2023: appuntamenti e documenti

La newsletter di DORIELLA E RENATO,
la pagina lunga,
arriva su Trancemedia.eu ogni settimana!
Da dieci+ anni aiuta chi la segue
a disintossicare le sinapsi
con un’agenda di movimento e rassegne stampa


DORIELLA E RENATO

La pagina lunga che vi dice tutto dal 2 febbraio 2023

Centocinquantesima uscita su Trancemedia.eu – che dedica ogni settimana un “sotto il Moloch” per seguire online la Newslettera di Doriella e Renato, con appuntamenti e iniziative di movimenti in tutta Italia.

Trovate qui sotto ogni settimana a partire dal giovedì un accurato calendario con data, luogo e contenuti di convegni informativi, presìdi per la lotta climatica e di solidarietà in concomitanza di processi contro chi resiste a grandi opere dannose, inutili e imposte a Torino e nel resto d’Italia, assemblee di movimento per l’auto-organizzazione, lotte dei lavoratori nelle fabbriche e nella logistica, proiezioni di film ‘invisibili’, eventi culturali.

Da più di dieci anni la newsletter di Doriella e Renato fa circolare l’informazione che non trova spazio sui media mainstream, o che da essi viene stravolta. Molti contenuti di Trancemedia.eu sono nati grazie a Doriella e Renato, appuntamenti, manifestazioni, dibattiti di cui non avremmo saputo nulla e che invece abbiamo potuto documentare o commentare.

Non potrete più dire: acc… se l’avessi saputo!

Nella sezione conclusiva, in formato PDF scaricabile, troverete:

  • aggiornamenti su iniziative passate;
  • rassegna stampa relativa alla settimana precedente;
  • appelli e petizioni nazionali e internazionali.

Con la fine dello stato di emergenza il 31 marzo e la diminuzione graduale delle restrizioni sul green pass, abbiamo sospeso per ora la pubblicazione delle “misure anticovid, dibattito e opposizione”, augurandoci che non vengano nuovamente imposte.

Preparatevi a ‘scrollare’ verso il basso perché c’è davvero tanta informazione ben selezionata. Buona lettura a Tutt*!

Suggerimenti



QUESTA SETTIMANA

NO TAV, Nanni Salio, Fridays For Future,
Disoccupati, NO INCENERITORE,
Dissenso, Contro la guerra, Caza Feu,
Babele di Semi, Barocchio, Iran, Gabrio

SCRIVIAMO A STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO IL NO TAV STEFANO MANGIONE e portato nel carcere delle Vallette, condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
A OTTOBRE STEFANO È STATO TRASFERITO NEL CARCERE DI CUNEO, struttura detentiva ignobile al cui interno è presente anche una sezione destinata al regime di 41 bis.
Non facciamolo sentire solo, continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà!
PER SCRIVERE A STEFANO
MANGIONE:
Casa Circondariale di Cuneo
Via Roncata, 75, 12100 Cuneo
Link

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
93a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV.)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 2 FEBBRAIO
ORE 9-13,30 Tribunale di Torino, corso Vittorio Emanuele 2°130, Torino
5a UDIENZA DEL PROCESSO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
nei confronti di compagni e compagne del Centro Sociale Askatasuna, Spazio Popolare Neruda e Movimento No Tav. È possibile seguire l’udienza nell’aula 3 nel seminterrato per essere vicini e dare solidarietà agli imputati. Per seguire i vari passaggi della vicenda leggere gli articoli passati sul sito:
https://associazionearesistere.org/

ORE 11.30 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE 21 Centro Studi Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13, Torino
“IMMAGINI E PAROLE DI E SU NANNI SALIO”
A sette anni dalla scomparsa di Nanni Salio, presentazione del libro di Marco Labbate,
NON UN UOMO, NÈ UN SOLDO. OBIEZIONE DI COSCIENZA E SERVIZIO CIVILE A TORINO”, Edizioni Gruppo Abele, 2022, che parla anche di lui.
Saranno a disposizione copie del testo ed estratti del libro.
LOCANDINA:

https://serenoregis.org/wp-content/uploads/2023/01/2023-02-02-Immagini-e-parole-di-e-su-Nanni-Salio-2023.pdf

VENERDÌ 3 FEBBRAIO
ORE 15.30 Via Garibaldi 10, Torino
“FUCK THE SYSTEM NOT THE ECOSYSTEM”
PRESIDIO FRIDAYS FOR FUTURE TORINO
in preparazione del prossimo SCIOPERO GLOBALE per il clima del 3 MARZO 2023
Link
VEDI AGGIORNAMENTI: https://www.facebook.com/F4Fturin

ORE 18 SI Cobas, Corso Palermo 60, Torino
“IL REDDITO DI CITTADINANZA… NON SI TOCCA!”
INCONTRO DISOCCUPATI E PRECARI
– Vogliono ricattarci a fare lavori sottopagati,
– vogliono ridurci alla fame,
– vogliono contrapporci a chi ancora ha un lavoro “regolare”,
– vogliono farci passare da parassiti.
MA NOI CERCHIAMO UN LAVORO DIGNITOSO”
https://www.facebook.com/photo/?fbid=632935875498235&set=a.395041395954352

ORE 18 Videoconferenza:
https://cleverage-it.zoom.us/j/87117419554?pwd=MGlmdzNZa3NBNFYxVDNOTjYxdVgxUT09
(se richiesti: ID 871 1741 9554 – Passcode 636463)
“PERCHE’ DICO NO AI TERMOVALORIZZATORI”
(PIÙ PROPRIAMENTE DA CHIAMARSI INCENERITORI)
Intervengono:
Paul Connett
, Professore emerito di chimica alla St. Lawrence University di New York;
Rossano Ercolini, Presidente di ZERO WASTE EUROPE;
Enzo Favoino
, Coordinatore scientifico di ZERO WASTE EUROPE;
Raniero Maggini
, Presidente WWF Roma e Area Metropolitana;
Roberto Scacchi
, Presidente Legambiente Lazio;
Franco Medici, Professore di ingegneria chimica Università “La Sapienza”.
“Il ricorso all’incenerimento dei rifiuti tramite i termovalorizzatori (da chiamarsi più propriamente inceneritori) è ormai una tecnologia superata.
A sostenerlo non è solo la stragrande parte del mondo ambientalista, ma anche la scienza internazionale. Una delle voci più autorevoli è quella di Paul Connett, scienziato di fama internazionale, fondatore della strategia “Rifiuti-Zero”.
A cura di Enrico Del Vescovo, Presidente di Italia Nostra Castelli Romani e Consigliere nazionale.
INFO: Italia Nostra Castelli Romani, 333 113 51 31, enricodelvesc@gmail.com
Link

 

ORE 21 Fabbrica delle E, Corso Trapani 91/b, Torino
Link Zoom per partecipare online:
https://us02web.zoom.us/j/89734217242?pwd=QXZHQ3ZjRkN2L2wvcGQycS9oaW5VQT09
Diretta facebook: https://www.facebook.com/AcquaPubblicaTorino/
“LIBERTÀ È STARE ZITTI/E?”
ASSEMBLEA PUBBLICA
Partecipano:
Prof. Alessandra Algostino
, Università di Torino
Avv. Valentina Sandroni, Libera
Nicoletta Dosio, NO TAV.
Modera: Maurizio Pagliassotti, giornalista
“Di fronte alle manifestazioni del dissenso che in vari ambiti si verificano, è sempre più frequente la reazione repressiva da parte dei poteri dello Stato, sia con gli strumenti della forza, sia con mezzi più “morbidi” ma sempre tesi a zittire e criminalizzare le voci fuori dal coro.
Come reagire a questa palese violazione dei principi garantiti dalla nostra Costituzione?
Come si concilia con l’effetto intimidatorio delle nuove forme di repressione dato da multe, querele, risarcimenti da decine di migliaia di euro, fino ad arrivare a Daspo e arresti per il solo fatto di avere presenziato a una manifestazione?
C’è chiaramente una scala nella gravità della risposta repressiva,
ma è possibile identificare una matrice comune nei provvedimenti di natura pecuniaria e in quelli di natura penale?…
A promuovere l’iniziativa, numerose realtà del territorio:
Acmos, Acqua Pubblica Torino, Askatasuna, Attac Torino, Extinction Rebellion, Fridays For Future, Incursioni Saporite, Mamme in Piazza, Movimento No Tav, Ultima Generazione”.
ORE 19.30 L’INCONTRO SARÀ PRECEDUTO DA UN GUSTOSO APERICENA
https://www.acquabenecomunetorino.org/index.php/articoli/1715-liberta-e-stare-zitti-e-torino-3-febbraio-2023-alla-fabbrica-delle-e-corso-trapani-91-b

SABATO 4 FEBBRAIO
ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO

ORE 11 Piazza Carignano, Torino
“ABOLIAMO LA GUERRA!”
49° PRESIDIO
“Facciamo sentire la voce della maggioranza delle persone che è per la pace e non vuole la guerra.
La guerra è distruzione di ogni forma di vita.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per le vittime della guerra.
Condanniamo le violenze e gli stupri sulle donne…
Sosteniamo tutte le iniziative di resistenza non violenta alla guerra…
. Condanniamo l’aggressione della Russia di Putin all’Ucraina
. Fermiamo la corsa al riarmo
. Chiediamo con forza un urgente negoziato diplomatico
. Sì al cessate il fuoco immediato e al ritiro dei soldati occupanti dall’Ucraina…
*Firma anche tu contro l’aumento delle spese militari
https://secure.avaaz.org/…/governo_italiano_e…/
Evento di AGITE Piemonte, Un Ponte Per – Comitato di Torino e altri 5
https://www.facebook.com/events/602876821673364/?ref=newsfeed

ORE 17 El Paso Occupato, Via Passo Buole 47, Torino
“DONNA VITA LIBERTA’: JIN JÎYAN AZADÎ
LA LOTTA RIVOLUZIONARIA DAL KURDISTAN ALL’IRAN
Testimonianze, riflessioni, racconti dalle rivolte in Iran, Iraq, Kurdistan…
INTERVENTI:
– KJAR (Società delle Donne Libere del Kurdistan Orientale)
– Defend Kurdistan
DIBATTITO
A seguire:
APERICENA VEGANA
con proiezione di filmati amatoriali
“DAL KURDISTAN ALL’AFGHANISTAN PASSANDO PER L’IRAN
I FUOCHI DELLA RIVOLUZIONE DIVAMPANO

ORE 23.30 SUONANO SUL PALCO PASICO
YALDA AMBIENT INDUSTRIAL NOISE da Genova

https://gancio.cisti.org/event/donna-vita-liberta

DOMENICA 5 FEBBRAIO
ORE 9.30-16.30 Cascina Roccafranca, Via Rubino 45, angolo Via Gaidano, Torino
“UNA BABELE DI SEMI 2023”
XI edizione, giornata di scambio di semi autoprodotte, marze, bulbi, paste madri e saperi, organizzata da Asci Piemonte
ORE 10 LABORATORIO SULLE NUOVE FILIERE DI VALORIZZAZIONE DELLA SOIA PER AGRICOLTURA FAMILIARE, BIOLOGICA O A BASSI INPUTS
Partecipazione gratuita, informazioni e iscrizioni mail a copasudi@gmail.com
ORE 13 Laboratorio culinario “LA SOIA NEL PIATTO”
PRANZO AUTOGESTITO CONDIVISO
ORE 14.30 LABORATORIO DELLE PRATICHE SU API, FIORI E ALBERI
Aggiornamenti e commenti sulla pagina facebook:

https://www.facebook.com/groups/653212403023595/?mibextid=6NoCDW
https://www.terranuova.it/Agenda/Eventi-vari/Torna-Una-Babele-di-semi

ORE 14 Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
ORE 20 PIZZA BELLAVITA
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

ORE 16.30 presso la Sala Polivalente, Piazza Europa, San Didero
DAL KURDISTAN ALL’IRAN… DONNA VITA LIBERTÀ”
Testimonianze, riflessioni, racconti dalle rivolte in Iran, Iraq, Kurdistan…
ORE 19 APERITIVO VALSUSINO
PROIEZIONI VIDEO SULLE RIVOLTE IN IRAN
“Iran, Iraq, Turchia, Siria, Afghanistan…
Le donne e i giovani sono in prima fila,
lottando e morendo per combattere governi liberticidi e patriarcali.
L’occidente, Italia per prima, è complice, fornendo armi, soldi, tecnologie e legittimità a questi regimi assassini.
Dalle strade alle montagne sino alle prigioni, la lotta rivoluzionaria dei popoli del Medio Oriente è una chiamata alle armi per tutte e tutti noi.
Organizziamoci, informiamoci, creiamo alleanze… facciamogli vedere da che parte stiamo!”
https://bachecavalsusa.noblogs.org/post/2023/01/22/664/

ORE 21 Riunione online
PRESENTAZIONE DI “ULTIMA GENERAZIONE”
“Abbiamo l’assoluto dovere di entrare in resistenza civile per salvare la nostra dignità e la vita di tutte le persone che amiamo.
Chiediamo al Governo italiano di:
1) interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone
dismesse e di cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale
2) di procedere immediatamente a un incremento di energia solare ed eolica di almeno 20GW
e creare migliaia di nuovi posti di lavoro nell’energia rinnovabile, aiutando gli operai dell’industria fossile a trovare impiego in mansioni più sostenibili
Siamo l’ultima generazione. Faremo tutto il necessario per proteggere la nostra generazione e tutte quelle future”
Per partecipare iscriversi su:
https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZMode-tqDMvHNRmWOlJtv4cwytP9kTy_-Wo

LUNEDÌ 6 FEBBRAIO
ORE 9-12 Tribunale di Torino, Corso Vittorio Emanuele 2°130, Torino
6a UDIENZA DEL PROCESSO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
nei confronti di compagni e compagne del Centro Sociale Askatasuna, Spazio Popolare Neruda e Movimento No Tav.
È possibile seguire l’udienza nell’aula 3 nel seminterrato per essere vicini e dare solidarietà agli imputati.
Per seguire i vari passaggi della vicenda leggere gli articoli passati sul sito:
https://associazionearesistere.org/

MARTEDÌ 7 FEBBRAIO
ORE 15-20 CSOA Gabrio, Via Francesco Millio 42, Torino
MERCATINO CLANDESTINO CONTRO IL CAPITALE
“Dalle 16 alle 20 mercatino e ritiro delle arance di SOS ROSARNO che avete ordinato allo Spaccio Popolare Autogestito Gabrio.
Troverete molti produttori e produttrici
: SPIGHE NEL FIANCO, Associazione Agricola ValdiVento, Associazione Clapie, Imboskata Aut, Autoproduzioni di Casa Galeone, Terapia D’orto, (A)Mara, Flo, I Diseigi Di Elle, R.U.G.G.I.N.E, Bataclana Harness, Trilobyte Design, Cose Morbide Ribelli, Macraman, Collettivo Primo, produzione di tempeh, prodotti cosmetici, distro libri, produzioni artigianali in legno, sartoria e molto molto altro!”
Evento di Csoa Gabrio
https://www.facebook.com/events/733297888088356

ORE 17.30 webinar ReCommon gratuito, l’iscrizione è obbligatoria
https://us02web.zoom.us/webinar/register/5316748119411/WN_89XfugErSC631H9rHp0kQw 
“QUALI INFRASTRUTTURE PER UNA GIUSTA TRANSIZIONE?”
Interverranno:

– Filippo Taglieri, ReCommon: Il caso della nuova diga foranea di Genova
– Maurizio Würtz, Biologo: L’impatto della diga sull’ambiente marino e la biodiversità
– Luca Tassinari, Comitato “No Passante” (Bologna): Le ragioni del No e le alternative dal basso
– Johanna Kuld, Estonian Green Movement: Il finanziamento del Fondo Ripresa e Resilienza per la controversa Ferrovia Baltica
Modera l’incontro: Eva Pastorelli, CEE Bankwatch Network
È prevista la traduzione simultanea in lingua inglese
“… In questo incontro guarderemo a due grandi infrastrutture italiane: la nuova diga foranea di Genova, finanziata dal PNRR italiano e l’allargamento del passante autostradale di Bologna, infrastruttura pubblica presentata come simbolo della transizione ecologica.
Volgeremo, inoltre, lo sguardo verso l’Estonia, con la testimonianza dell’Estonian Green Movement sull’infrastruttura Ferrovia Baltica, finanziata anch’essa dal PNRR estone.
Ascolteremo alcune proposte alternative presentate dai territori, da una prospettiva di giustizia economica, climatica e sociale, che fungeranno da stimolo per uno scambio allargato alle/ai partecipanti nella seconda parte dell’incontro…”
https://www.facebook.com/events/568725841527342/?ref=newsfeed

ORE 19 al nuovo presidio NO TAV”Leonard Peltier”, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
Portate (se potete) qualcosa da mangiare e bere insieme e soprattutto i vostri piatti, posate e bicchieri in modo da non fare troppi rifiuti.
A seguire:
ORE 20 SOCIALITÀ NO TAV
Essere in tanti di fronte alla polizia che presidia il NULLA è un bel segnale per fargli capire che
A SARÀ DURA… PER LORO!
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035/events/?ref=page_internal

ORE 19 Caza Feu, Via Fontan 12, Bussoleno
APERITIVO
ORE 20 “LE QUATTRO VOLTE”
Film del 2010 scritto e diretto da Michelangelo Frammartino
https://it.wikipedia.org/wiki/Le_quattro_volte

La biblioteca di Caza Feu è lieta di presentare la sua prima rassegna cinematografica. Partiremo da un tema che ci è caro: il conflitto fra tradizione e modernità.
Un confronto aspro tra i passati, le identità, i saperi, che sono patrimonio e fardello dei luoghi che li hanno prodotti, e il tentativo di custodirli, il loro recupero
, svendita o rifiuto all’interno di società che ne hanno smarrito il senso…
Per l’occasione apriremo la biblioteca dalle ore 17…”
CINEFORUM: “TRADIZIONE VS MODERNITÀ”
TUTTI I MARTEDÌ FINO AL 21 FEBBRAIO
https://bachecavalsusa.noblogs.org/post/2023/01/23/31-gennaio-21-febbraio-cineforum-tradizione-vs-modernita/

ORE 21 al Neruda, Corso Cirié 7, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

MERCOLEDÌ 8 FEBBRAIO
ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

SABATO 11 FEBBRAIO
ORE 14.30 Piazza Esquilino, Roma
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
“IL TEMPO È ARRIVATO, LIBERTÀ PER OCALAN! PACE IN KURDISTAN!”
“Tra il 2013 e il 2015, 10 milioni e 300 mila persone nel mondo hanno sottoscritto un appello internazionale che chiedeva la libertà per Abdullah Öcalan, rapito da un complotto internazionale il 15 febbraio 1999, e per i prigionieri politici in Turchia.
Da oltre 24 anni Öcalan è segregato nel carcere di massima sicurezza di Imrali…
Davanti alle rivendicazioni di autonomia democratica avanzate dalle municipalità curde del sud-est della Turchia, il governo turco ha avviato una massiccia offensiva militare
che ha posto sotto assedio intere città curde attraverso lunghi coprifuoco, che hanno provocato lo sfollamento di centinaia di migliaia di persone e centinaia di vittime civili, decretando così la fine del processo di pace…
Nel frattempo i popoli del nord-est della Siria, ispirati dal pensiero di Öcalan, attraverso le loro istituzioni democratiche di autogoverno e della società civile hanno trasformato la loro terra in un grande bastione di coesistenza pacifica e di democrazia – a dispetto dei costanti e continui attacchi militari dell’esercito turco e delle bande jihadiste affiliate, che minacciano di invadere Kobane, la città che per prima ha sconfitto ISIS…
Ad oggi da quasi due anni non ci sono notizie sullo stato di salute di Ocalan
, fatta eccezione per una breve conversazione telefonica con suo fratello avvenuta nel 2021…
La liberazione di Abdullah Ocalan è una condizione indispensabile per l’inizio di un nuovo processo di pace che metta fine alla guerra che da troppo tempo infuria in Kurdistan, la cui fine accenderebbe una luce sulla possibilità di estendere la pace in tutta la regione e in tutto il Medio Oriente…”
Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia
Per adesioni: info@retekurdistan.it; info.uikionlus@gmail.com
https://www.infoaut.org/conflitti-globali/il-tempo-e-arrivato-liberta-per-ocalan-pace-in-kurdistan-manifestazione-nazionale-a-roma

ORE 18 al presidio NO TAV di Venaus
APERICENA CONDIVISO
ORE 20.45
presso il Salone Polivalente della Borgata 8 dicembre, a Venaus
PROIEZIONE DE “LA SCELTA”

NIGHT CARNIVAL FOR ASSANGE”
a LONDRA, lanciata da Don’t Extradite Assange Campaign
SOSTENIAMO L’INIZIATIVA ORGANIZZANDO AZIONI SIMILI IN TUTTO IL MONDO
“Vogliamo tornare al significato antico del Carnevale, quando si sbeffeggiavano i potenti e i loro soprusi con maschere, canti, balli, musica, carri allegorici e cartelli satirici.
Tutto questo si può applicare benissimo alla persecuzione attuale di Assange,
per esempio indossando maschere che riproducono il suo volto…
L’11 FEBBRAIO le iniziative potrebbero tenersi, dove possibile, nei pressi delle ambasciate e dei consolati del Regno Unito e degli Stati Uniti, con
la simbolica consegna delle due lettere, l’invito a firmarle durante l’evento e l’annuncio delle firme totali raccolte fino a quel momento.
Nelle altre città saprete senz’altro trovare un luogo centrale e significativo dove far sentire la vicinanza e la solidarietà a Julian e la pressante richiesta di liberarlo.
Vorremmo ripetere l’esperienza della maratona del 15 ottobre organizzando collegamenti in diretta con i diversi eventi e per questo abbiamo bisogno di conoscere entro il 31 gennaio i luoghi e gli orari delle diverse iniziative. Segnalateli scrivendo alla mail 24hAssange@proton.me.
INIZIATIVE PROGRAMMATE PER IL”CARNEVALE GLOBALE PER ASSANGE”:
https://www.24hassange.org/it/iniziative/
https://www.24hassange.org/it/2023/01/14/11-febbraio-carnevale-globale-per-assange/

VENERDÌ 17 FEBBRAIO
ORE 21-23 Centro Studi Sereno Regis, Sala Poli, Via Giuseppe Garibaldi, 13, Torino
“REPRESSIONE DEL DISSENSO E SOLIDARIETÀ”
Programma in via di definizione
Ingresso libero
Iniziativa a cura di Pressenza, ASGI, Ocean Viking, Circolo La Poderosa.
https://serenoregis.org/evento/repressione-del-dissenso-e-solidarieta/

APPELLO DI EUROPE FOR PEACE:
24 FEBBRAIO 2022 – 24 FEBBRAIO 2023
“FERMIAMO LA GUERRA IN UCRAINA”
UN ANNO DI GUERRA È TROPPO!
L’invasione russa in Ucraina iniziò il 24 Febbraio 2022
. Una violazione della Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale che chiede giustizia immediata.
“Europe for Peace” invita a promuovere mobilitazioni nelle città italiane ed europee a un anno dall’invasione dell’Ucraina per chiedere il cessate il fuoco, il dialogo e i negoziati di pace per costruire un’Europa sicura e pacifica per tutti.
Mostrare solidarietà al popolo ucraino e alle vittime di tutte le guerre, le violenze, le repressioni e le discriminazioni nel mondo.
LA PACE È LA VITTORIA DI CUI ABBIAMO BISOGNO!”
https://retepacedisarmo.org/europe-for-peace/

SABATO 25 FEBBRAIO
MOBILITAZIONE A GENOVA CONTRO LA GUERRA E IL TRAFFICO D’ARMI
Appello:
“Negli anni scorsi, nel porto di Genova, una mobilitazione partita dai lavoratori del porto ha impedito l’imbarco di materiale bellico diretto in Arabia Saudita e destinato alla guerra in Yemen.
Analoghe manifestazioni a sostegno del blocco del traffico di armi si sono tenute in altri porti europei contro le navi della compagnia saudita Bahri, che rifornisce d’armi e mezzi militari tutto il Medio Oriente…
Sono conflitti sanguinosi che mietono vittime giornalmente, devastano territori, alimentano la crisi climatica e ambientale, spingono migliaia di persone ad abbandonare i loro paesi per emigrare.
Oggi siamo a un anno dall’inizio della guerra tra Russia e NATO
per procura in Ucraina, guerra che non accenna a trovare una soluzione…
I lavoratori e gli sfruttati di ogni paese non hanno nulla da guadagnare. La guerra non è soltanto un enorme macello per i popoli ma porta con se anche devastazione sociale, tagli di risorse per il lavoro e per il welfare per sostenere le spese militari…
Fermarli però è possibile cominciando dai nostri territori. Boicottando la guerra cominciando da casa nostra.
Chiediamo a tutti i lavoratori e lavoratrici, ai cittadini e alle cittadine, ai sindacati alle organizzazioni sociali, collettivi, centri sociali, alle forze politiche di sostenere questa giornata
; un’occasione di lotta contro la guerra e per la pace tra i popoli e tra gli oppressi.
Invitiamo tutti e tutte a raccogliere quest’appello.
GUERRA ALLA GUERRA! PACE FRA I POPOLI!”
https://contropiano.org/documenti/2023/01/12/dai-portuali-di-genova-un-appello-alla-mobilitazione-0156099
Disarmisti esigenti: “CALP CALLING
Cosa è il Collettivo autonomo portuali di Genova…
Il network internazionale cui fa capo il CALP: STOP THE WAR COALITION
https://www.stopwar.org.uk/
Il retroterra “tecnico”:
THE WEAPON WATCH (Osservatorio europeo sulle armi nei porti europei e mediterranei)
https://www.weaponwatch.net/
http://www.disarmistiesigenti.org/2023/02/01/calpcalling23/

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/
https://serenoregis.org/appuntamenti/ 

 

Suggerimenti



AGGIORNAMENTI E RASSEGNA STAMPA

Ecco infine gli aggiornamenti su eventi delle settimane trascorse:
AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA 2 febbraio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

La rassegna stampa selezionata da Doriella e Renato per il periodo che va dal 25 gennaio al 1° febbraio 2023, scaricabile in formato pdf da questo link: ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG E QUOTIDIANI 2 febbraio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

In chiusura, la pubblicazione di appelli e petizioni nazionali e internazionali, scaricabile in formato pdf da questo link:  APPELLI E PETIZIONI 2 febbraio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

Con la fine dello stato di emergenza il 31 marzo e la diminuzione graduale delle restrizioni sul green pass, abbiamo sospeso per ora la pubblicazione delle “Misure anticovid, dibattito e opposizione”, augurandoci che non vengano nuovamente imposte. L’ampia documentazione prodotta finora si può reperire nelle precedenti newsletter.

Appuntamento alla prossima newslettera!

Vai alla newsletter Doriella e Renato precedente (dal 26 gennaio 2023; il pdf apre in nuova scheda).

 

Suggerimenti


Trancemedia.eu – LA TRANCE DI RITORNO ALLA REALTÀ
sperimenta contenuti transmedia di realtà,
ricerca nuovi approcci editoriali e culturali nel secolo
che vede crollare i paradigmi della modernità passata.
Ambiente, territori, energia, democrazia, debito,
con le relative collisioni, sono temi ricorrenti
della nostra attività editoriale partecipata online.


© Copyright 2015-2024 by Fert Rights srl. Tutti i diritti riservati. CCIAA Torino 08184530015