Contro la guerra, NO TAV, CPR, GKN

SCRIVIAMO A GIORGIO E STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO E PORTATO NEL CARCERE DELLE VALLETTE IL NO TAV STEFANO MANGIONE, condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
Ad ottobre Stefano è stato trasferito nel carcere di Cuneo, struttura detentiva ignobile al cui interno è presente anche una sezione destinata al regime 41 bis.
Non facciamolo sentire solo, continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà!
PER SCRIVERE A STEFANO
MANGIONE:
Casa Circondariale di Cuneo
Via Roncata, 75 – 12100 Cuneo (CN)
Link pagina facebook

GIOVEDÌ 10 MARZO ALTRI 2 NO TAV, GIORGIO ROSSETTO E UMBERTO RAVIOLA, sono stati portati in carcere accusati di violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale e sono state emesse altre 11 misure cautelari tra arresti domiciliari, obblighi di firma e divieti di dimora per una serie di iniziative e manifestazioni che hanno avuto luogo dall’estate del 2020 in Val Clarea, a San Didero; Umberto ad aprile è andato ai domiciliari con braccialetto elettronico.
Per scrivere a GIORGIO ROSSETTO:
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Maria Adelaide Aglietta 35 – 10151 Torino
Importante: inserire nella busta un foglio bianco, una busta nuova e non più di 2 o 3 francobolli per volta, altrimenti vengono ritirati invece di essere consegnati.

 

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

IL 3 OTTOBRE ALLE 5.30 DEL MATTINO È STATA SGOMBERATA LA PALAZZINA OCCUPATA E AUTOGESTITA DI VIA PIANEZZA 115
da polizia, digos e carabinieri.
Allo sgombero e alla repressione rispondiamo trovandoci in strada, nel quartiere, per continuare le iniziative che per 5 anni hanno reso vive le mura di quella casa e non solo.
SEGUIRE LE INIZIATIVE:
https://ederasquat.noblogs.org/

 

DA MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE A MERCOLEDÌ 16 NOVEMBRE
TUTTI I MERCOLEDÌ 6 APPUNTAMENTI PER DECARBONIZZARE LA NOSTRA CITTÀ.
ORE 21-23 presso Ordine Medici e Odontoiatri di Torino, Corso Francia 8
“TORINO CARBON FREE. PER UNA CITTÀ LIBERA DAL FOSSILE”
“Siamo felici di presentarvi la prima grande iniziativa dell’Osservatorio Civico per il Clima, composto da oltre 30 organizzazioni della società civile torinese e costituito con l’obiettivo di monitorare, formare e avanzare proposte per decarbonizzare la città.
L’Osservatorio propone il ciclo di incontri aperti alla cittadinanza con la presenza di esperti ed esperte sul tema della decarbonizzazione.
Trasporti, edifici, produzione dell’energia, industria, agricoltura e rifiuti saranno i temi affrontati nelle singole serate…”
Evento di Fridays For Future Torino e Bike Pride
https://www.facebook.com/events/1301936257013255/1301939423679605/?active_tab=about

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
79a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV).
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

 

GIOVEDÌ 20 OTTOBRE
ORE 8.30 di fronte al Tribunale di Torino in Corso Vittorio Emanuele II
PRESIDIO NO TAV
Per l’avvio della fase dibattimentale del processo per Associazione a Delinquere che vede convolte decine di No Tav, per sostenere chi da anni si batte contro la devastazione in Valle e lotta per i diritti di tutti e tutte.
#ASSOCIAZIONEARESISTERE non è solo uno slogan, ma un modo per essere comunità in lotta, ancora una volta, perché dalle nostre parti “si parte e si torna insieme”.
https://www.notav.info/post/giovedi-20-10-presidio-no-tav-davanti-al-tribunale/

 

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

 

DA VENERDÌ 21 A DOMENICA 23 OTTOBRE
Nelle piazze di tutta Italia
“FERMATE LA GUERRA: NEGOZIATO E CONFERENZA DI PACE SUBITO!
“Ritorna la mobilitazione diffusa di Europe For Peace: dal 21 al 23 ottobre di nuovo nelle piazze di tutta Italia.
La coalizione Europe for Peace, formata dalle principali reti per la pace in Italia, con l’adesione di centinaia di organizzazioni,
profondamente preoccupata per l’escalation militare che ha portato il conflitto armato alla soglia critica della guerra atomica, torna di nuovo nelle piazze italiane per chiedere percorsi concreti di Pace in Ucraina e in tutti gli altri conflitti armati del mondo.
Un nuovo passo comune che avviene dopo l’importante mobilitazione dello scorso 23 luglio (con 60 città coinvolte) e l’invio di una lettera al Segretario Generale ONU Guterres in occasione della Giornata della Pace per un sostegno ad azioni multilaterali, le uniche capaci di “portare una vera democrazia globale, a partire dalla volontà di pace della maggioranza delle comunità e dei popoli”.
E dopo la quarta Carovana “Stop The War Now”, recentemente rientrata dal Kiev dove ha portato il sostegno della società civile italiana ad associazioni ed obiettori di coscienza ucraini, oltre che nuovi aiuti umanitari.
L’appuntamento è per il weekend dal 21 al 23 ottobre (a otto mesi dall’invasione russa e alla vigilia della Settimana ONU per il Disarmo) ancora una volta con l’invito – rivolto ad associazioni, sindacati, gruppi che già sono attivi da mesi – ad organizzare iniziative di varia natura per rilanciare l’appello già diffuso a luglio con la richiesta di cessate il fuoco immediato affinché si giunga ad una Conferenza internazionale di Pace…”
https://retepacedisarmo.org/evento/fermate-la-guerra-negoziato-e-conferenza-di-pace-subito-dal-21-al-23-ottobre-europe-for-peace-in-piazza/
LE PIAZZE IN ITALIA:
21 ottobre:
https://retepacedisarmo.org/evento/europe-for-peace-le-piazze-del-21-ottobre/
22 ottobre: https://retepacedisarmo.org/evento/europe-for-peace-le-piazze-del-22-ottobre/
23 ottobre: https://retepacedisarmo.org/evento/europe-for-peace-le-piazze-del-23-ottobre/
VEDI INFRA SABATO 22 OTTOBRE CORTEO A TORINO

 

VENERDÌ 21 OTTOBRE
ORE 18-20 Corso Brunelleschi / Via Monginevro, Torino
PRESIDIO SOTTO LE MURA DEL CPR
“Da settembre ad oggi si sono susseguite a più riprese proteste e scioperi della fame da parte dei reclusi al CPR di Corso Brunelleschi.
In questi ultimi giorni la rabbia dei detenuti si sta manifestando con un nuovo sciopero della fame, proteste e incendi.
Sosteniamo la loro lotta contro detenzione e deportazione!
Durante il presidio consegneremo all’ente gestore le schede telefoniche per i reclusi
, schede che permetteranno di comunicare con l’esterno.
È importante essere in tante/i per far sì che la raccolta venga fatta entrare e per fare sentire la nostra vicinanza a chi è costretto dietro quelle mura infami.
CONTRO TUTTE LE GALERE, CONTRO TUTTE LE FRONTIERE!
Mai più CPR, mai più Lager!”
https://gancio.cisti.org/event/presidio-sotto-le-mura-del-cpr-2

 

SABATO 22 OTTOBRE
ORE 10 presso Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
MERCATO CONTADINO

 

ORE 9.30 Corso Marconi 34, Torino, davanti alla sede CUB
PARTENZA PULMANN DA TORINO PER BOLOGNA
Prenotazioni e informazioni al n° 349 79 40 967 (Cosimo)
ORE 15 Piazza XX Settembre, Bologna
CORTEO: “INSORGIAMO CON I LAVORATORI GKN”
IL PERCORSO DEL CORTEO:
https://bologna22ottobre22.indivia.net/2022/10/06/mappa-del-corteo-del-22-ottobre-a-bologna/
DALL’APPELLO: “È l’ora della convergenza, di sovrastare con le nostre voci unite ogni “Bla Bla nocivo”, per uscire dalla testimonianza e insorgere”.
A partire da queste parole, lo scorso 26 marzo ci siamo trovate/i in decine di migliaia a Firenze per un grande corteo che ha attraversato la città…
Vogliamo perseverare nel ‘convergere per insorgere’ perché, come abbiamo affermato a Firenze
, “è l’attuale modo di produzione e consumo ad essere inquinante, ed è dal suo cambiamento radicale che bisogna ripartire”…
E allora, tenetevi libere e liberi: esattamente il 22 ottobre a Bologna, con una piazza che, al di fuori delle ritualità e con la capacità di collocarsi all’altezza del momento eccezionale che stiamo vivendo, sia in grado di far esprimere i percorsi sociali, sindacali, i movimenti e le lotte in un passaggio di potenziamento collettivo e di insorgenza per iniziare a costruire un movimento popolare ampio, che diventi capace di rovesciare i rapporti di forza in questo paese.
Per i diritti, l’ambiente, la salute, gli spazi pubblici e comuni, una vita bella e per la pace, è ancora tempo di convergere: per questo, per altro, per tutto, tenetevi libere/i il 22 ottobre 2022.
Ci vediamo in piazza a Bologna!
Vogliamo costruire un percorso includente, plurale, convergente.
Questo testo rappresenta un invito al quale le tante lotte che condividono queste righe possono
contribuire con documenti e approfondimenti: a settembre vi invitiamo a momenti di confronto e incontro che culmineranno in un’assemblea regionale nel primo weekend di ottobre a Bologna.
Collettivo di Fabbrica GKN
@FFridays For Future Italia
Assemblea No Passante Bologna
Rete Sovranità Alimentare Emilia-Romagna
https://bologna22ottobre22.indivia.net/2022/09/24/ciao-mondo/
COMUNICATO STAMPA: https://bologna22ottobre22.indivia.net/2022/10/19/comunicato-stampa/

 

ORE 16 Piazza Carignano (arrivo alle 18 in Piazza Castello, Torino)
“TACCIANO LE ARMI, NEGOZIATO SUBITO!”
CORTEO PER LA PACE: “FERMATE LA GUERRA, L’ONU CONVOCHI UNA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PACE”
“… Nel testo sottoscritto dalle aderenti di Europe for Peace si sottolinea come “l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha riportato la guerra nel cuore dell’Europa ed ha già fatto decine di migliaia di vittime
e si avvia a diventare un conflitto di lunga durata” portando conseguenze nefaste “anche per l’accesso al cibo e all’energia di centinaia di milioni di persone, per il clima del pianeta, per l’economia europea e globale”.
Ribadendo la vicinanza alle popolazioni colpite dalla guerra si ricorda poi come occorra cercare “una soluzione negoziale
, ma non si vedono sinora iniziative politiche né da parte degli Stati, né da parte delle istituzioni internazionali e multilaterali” sottolineando come invece sia necessario “che il nostro Paese, l’Europa, le Nazioni Unite operino attivamente per favorire il negoziato avviando un percorso per una Conferenza internazionale di pace che, basandosi sul concetto di sicurezza condivisa, metta al sicuro la pace anche per il futuro”.
Anche alla luce delle rinnovate e inaccettabili minacce nucleari…”
Per informazioni e adesioni: info@agite-to.org
Evento di Arci Torino, Centro Studi Sereno Regis e altri 5
https://www.facebook.com/events/1467897703698394

 

ORE 16 Giardini Reali davanti al Fenix, Corso San Maurizio angolo Via Rossini, Torino
APERITIVO E DJ SET
“… Vieni a bere, mangiare e ballare e sostenere le prossime iniziative per i FESTEGGIAMENTI DEI 30 ANNI DI OCCUPAZIONE DEL BAROCCHIO SQUAT CHE SI TERRANNO DAL 27 AL 31 OTTOBRE tra le strade di Torino e le mura del Barocchio.
Saranno presenti varie distro e banchetti…”
https://gancio.cisti.org/event/sabato-15-ottobre-aperitivo-e-dj-set-ai-giardini-reali-dalle-ore-1600-vieni-a-bere-mangiare-e-ballare-e-sostenere-le-prossime-iniziative-per-i-festeggiamenti-dei-30-anni-di-occupazione-del-barocchio-squat

 

DOMENICA 23 OTTOBRE
ORE 14 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia),
alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

 

ORE 14 Parco del Valentino, Torino
“BIKE PRIDE”
É una festa collettiva in cui ognuno è libero di manifestare la sua voglia di scendere in strada con i mezzi e i travestimenti più disparati.
Viviamo la città. Spazio pubblico, mobilità attiva, benessere.
Lo spazio a disposizione di ogni abitante, all’interno di una città, è per definizione una risorsa scarsa
e pertanto preziosa.
Restituire lo spazio pubblico alla persone, cambiando la mobilità urbana, significa restituire a tutte/i un diritto: allo spazio, all’aria pulita, alla salute, all’indipendenza economica e al benessere.
Tutte/i, ognuna/o con il proprio mezzo a pedali.
I bambini, le bambine e le famiglie sono benvenute, il percorso sarà semplice e sicuro, come dovrebbe essere la città tutti i giorni.
Ed è quello che vogliamo mostrare. Una città bella, sana e sicura”.
Fridays For Future Torino
Link pagina facebook

ORE 14.30-18 Via Madonna della Salette, Torino
“IL PRATONE DI PARELLA È LIBERO!”
È il momento di festeggiare e per raccogliere idee per rendere sempre più bello e vissuto il nostro ettaro di terreno sottratto al consumo di suolo!
“Il Consiglio Comunale di Torino a settembre ha approvato la Delibera di iniziativa popolare per mantenere verde e libero il “Pratone” di via Madonna della Salette
e ha avviato un iter per introdurre nel Piano Regolatore della Città la categoria: “inedificabilità assoluta”.
Ci saranno, come sempre, merenda e musica
.
SALVIAMO I PRATI ringrazia di cuore:
– le oltre duemila persone che hanno firmato la Delibera d’iniziativa popolare,
– tutte quelle che si sono attivate per raccogliere le firme, pulire il Pratone, organizzare gli eventi mensili e piantare essenze e fiori,
– esperte ed esperti che hanno partecipato agli eventi e al convegno sul consumo di suolo,
– attiviste e attivisti di comitati e associazioni,
– il Consiglio comunale, la Giunta e la Circoscrizione 4 del Comune di Torino”.
Comitato Salviamo i Prati
https://www.facebook.com/events/1481593332352176/?ref=newsfeed

 

ORE 17-19 Incontro online su Google Meet: https://meet.google.com/pvf-xivq-evy
“BASTA GUERRA IN BOLLETTA”
PERCHÉ È IMPORTANTE IL NO ALLE SANZIONI INDISCRIMINATE ALLA RUSSIA, OLTRE CHE NELL’OPPOSIZIONE AL COINVOLGIMENTO BELLICO IN UCRAINA, NELLE LOTTE CONTRO IL CAROVITA E PER I DIRITTI SOCIALI E AMBIENTALI
Organizzato da Disarmisti esigenti: http://www.disarmistiesigenti.org/2022/10/15/chiassoperlapace/

 

LUNEDÌ 24 OTTOBRE
ORE 19.30 Luoghicomuni San Salvario, Via San Pio V 11, Torino
CENA BENEFIT PER SPESE PROCESSUALI MOUSSA BALDÈ
Morto suicida nel CPR di Torino
VEDI:
“Suicidio di Moussa Baldè al Cpr di Torino, ora sono nove i poliziotti indagati” di Sarah Martinenghi
6 febbraio 2022 Repubblica
Con la partecipazione di:
– Thierno Amadou Baldè
– Avv. Gianluca Vitale
Menu 20 euro (con opzioni senza glutine e vegano
compreso bevande alcoliche e analcoliche)
Gradita prenotazione al
348 517 98 61 / 366 209 43 75
Il Gusto del Mondo Srl Impresa Sociale
https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=574898277766071&id=100057377112386

 

MARTEDÌ 25 OTTOBRE
ORE 16.30 alla Biblioteca Gallino presso il Centro Civico Buranello, Via Buranello 1, Genova/Sampierdarena
“IL BIENNIO ROSSO UNGHERESE 1918/1919″
Presentazione del libro di Corrado Basile – edizioni Altergraf
Con l’autore che dialoga con LUCA BISTOLFI, collaboratore della rivista “Pangea”.
SEGUIRÀ DIBATTITO
“Dalla fine di marzo ai primi di agosto del 1919 in Ungheria operò una dittatura proletaria che avrebbe potuto estendere all’Occidente la rivoluzione che aveva portato al potere i bolscevichi
nell’ex impero zarista…
I socialdemocratici, già puntello essenziale di Károlyi, svoltarono allora «a sinistra» e si rivolsero ai rivoluzionari guidati da Béla Kun, da poco raccolti in un’organizzazione indipendente.
Incautamente il partito comunista accettò l’offerta dei socialdemocratici negli ultimi giorni del marzo 1919 e realizzò un’unificazione dei due partiti operai, nell’illusione che i riformisti avessero abbandonato il loro ruolo contrario agli interessi dei lavoratori…
Ma le differenze tra la politica della dittatura ungherese e quella di Mosca fecero sì che le speranze del proletariato andassero deluse.
La Comune di Budapest finì in una tragedia e non tanto a causa dell’intervento militare massiccio degli Stati dell’Intesa, quanto a causa del tradimento della socialdemocrazia”.
https://www.visitgenoa.it/sites/default/files/archivio/25%20OTTOBRE_0.pdf

 

ORE 19 al nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
Portate (se potete) qualcosa da mangiare e bere insieme e soprattutto i vostri piatti, posate e bicchieri in modo da non fare troppi rifiuti.
A seguire:
INCONTRO CON LA ORGANIZACION POPULAR FRANCISCO VILLA DE IZQUIERDA INDEPENDIENTE
“… Un’organizzazione che da più di 30 anni porta avanti uno sforzo ammirabile non solo nella lotta per la casa a Città del Messico, ma anche nel costruirvi autonomia ed autorganizzazione.
Migliaia di persone, circa 6.000 case, nelle cui comunità, non è ammesso l’ingresso a polizia, narco e politicanti vari.
Dove le decisioni si prendono in assemblea e si costruiscono dal basso tutti i servizi di cui si ha bisogno.
Di seguito un po’ di materiale per informarsi sulla OPFVII:
il loro sito internet
http://opfvii.org
la loro pagina facebook https://www.facebook.com/opfvii
il loro canale youtube https://www.youtube.com/channel/UCpwPAMYsV7VZqwXePJ0FeQA
Essere in tanti di fronte alla polizia che presidia il NULLA è un bel segnale per fargli capire che
A SARÀ DURA… PER LORO”
Evento di Presidio ex-autoporto di San Didero
https://www.facebook.com/events/790590662225622/?ref=newsfeed

 

ORE 21 al Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione.

 

MERCOLEDÌ 26 OTTOBRE
ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav di San Didero, loc. Baraccone, s.s.25, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

 

GIOVEDÌ 27 E VENERDÌ 28 OTTOBRE
Sala Viglione, Consiglio Regionale del Piemonte, Via Alfieri 15, Torino
Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora Siena 100/A, Torino
“LA NOSTRA CULTURA POLITICA”
CONVEGNO A CENTO ANNI DALLA RIVOLUZIONE LIBERALE DI PIERO GOBETTI
“Il convegno di studi riunisce studiose e studiosi da vari ambiti ed esperienza
(tra specializzazioni negli studi gobettiani o nelle aree degli argomenti richiamati) al fine di ripercorrere i temi principali della rivista, attraverso approcci rinnovati e di alta qualità scientifica.
Il convegno sarà suddiviso in quattro sessioni:
la prima sessione introduttiva sulla formazione
e il contesto storico della rivista, si terrà presso la Sala Viglione del Consiglio Regionale del Piemonte;
la seconda sessione dedicata ai principali temi teorici della rivista (teorie, ideologie, culture politiche), ovvero il Liberalismo, il Marxismo, il Nazionalismo e il Fascismo;
la terza sessione dedicata alle aree storiografiche maggiormente trattate nella Rivista
(Temi storici), ovvero la Riforma, il Risorgimento, il Meridionalismo e il Cattolicesimo;
infine, la quarta sessione legata ai temi politici (I “problemi concreti”), ovvero la politica internazionale, lo Stato, la cultura e l’economia.

Il convegno è realizzato con il patrocinio del Dipartimento di Giurisprudenza – Università degli Studi di Torino.
Evento di Centro studi Piero Gobetti
IL PROGRAMMA a questo link

 

DA GIOVEDÌ 27 A LUNEDÌ 31 OTTOBRE
Barocchio Squat Strada del Barocchio 27 – Grugliasco (TO) bus: 17, 17/, 55, 56, 58, 58/
1992/2022 – 30 ANNI DI OCCUPAZIONE E AUTOGESTIONE DEL BAROCCHIO SQUAT!!!
“5 giorni tra laboratori di autoproduzioni… concerti live e serate elettroniche.
È tutto Bellavita perciò fanculo al denaro, fanculo al bar, il bar siamo tutti, perciò porta da bere e condividilo!
GIOVEDÌ 27 OTTOBRE giornata dedicata alle autoproduzioni e canto lirico.
VENERDÌ 28 OTTOBRE cena Bellavita in centro a Torino e rappresentazione teatrale.
SABATO 29 OTTOBRE street, dj set e aperitivo musicale fino a tarda sera
. Dalla mezzanotte (nella sala concerti del Barocchio) concerti punk hc e dj live dark, hi tech, ecc
DOMENICA 30 OTTOBRE gran risacca e pizza bellavita
LUNEDÌ 31 OTTOBRE nella notte a cavallo con halloween doppia sala!!! Dj live tekno nella sala concerti e serata elettronica nell’officina…
No fasci, No sbirri, No sessisti”
https://gancio.cisti.org/event/30-anni-di-occupazione-barocchio-squat
VEDI INFRA INIZIATIVE SABATO 29

 

VENERDÌ 28 OTTOBRE
ORE 17 (Aula da definire) Università di Torino, Palazzo Nuovo, Via Sant’Ottavio 20
SOTTOSOPRA FEST-ANTIFA EDITION
NUOVI MOSTRI STESSA CRISI
“DALLE RADICI DEL FASCISMO ALL’ANTIFASCISMO DEI GIORNI NOSTRI”
Ne parliamo con:
-Massimo Gabella
, docente
-David Cacchione, Banda Bassotti
– Genova Antifascista
(Ospiti in aggiornamento)
“… Come studenti universitari e militanti pensiamo che per agire nella realtà occorre capire la storia e il presente prima di tutto.
Con questo dibattito, vogliamo chiarire quali sono le precise differenze tra la situazione odierna e quella che 100 anni fa ha portato fino alla marcia su Roma
.
Dalle radici storiche del fascismo nell’Italia degli anni ’20, individuando i responsabili politici che allora hanno tollerato e favorito l’ascesa dei gruppi squadristi, fino a confrontarci sui nemici di oggi e quindi sulle pratiche dell’antifascismo militante, prendendo l’esempio di chi, ogni giorno, da anni, lotta contro il fascismo in tutte le sue forme.
Per conoscere il passato e lottare nel presente, per riconquistare il futuro e ribaltare un mondo completamente SottoSopra!”
ORE 19 Palazzo Nuovo (Atrio)
“DIAMO UN CALCIO AL FASCISMO!”
APERITIVO E PRESENTAZIONE DI REALTÀ SPORTIVE POPOLARI E ANTIFASCISTE
con Dynamo Dora Rugby e San Salvario Asd
ORE 21.30 a oltranza – Palazzo Nuovo (Atrio)
SOTTOSOPRA PARTY – LA SERATA UNIVERSITARIA
Line Up: Freestyle by Dojo Crew, Stasis Torino Techno & Elettronica, ESSERATA Trash Music, Free entry e bar a prezzi popolari!
Evento di Cambiare Rotta Torino
https://www.facebook.com/events/499793042019752/?ref=newsfeed

 

SABATO 29 OTTOBRE
ORE 19-24 meeting point Piazza Castello, Torino
“BESTXXXHITS”
“ISTRUZIONI PER L’USO: FESTEGGIAMO I 30 ANNI DI OCCUPAZIONE… molti djs che hanno animato dagli anni ’90 ai 2000 le notti infuocate del Barocchio saranno in consolle per noi.
Location del cuore, bolle, stuzzichini e allestimento da urlo… cosa manca? Certo, manchi tu… perché, come diceva un noto filosofo degli squat, “chi è interessato viene”.
Ricorda: è Bella Vita, porta la presa bene , da bere o da mangiare, sentiti festa, mettiti in ghingheri e vieni a ballare…
Non è una serata nostalgica, non siamo al passo coi tempi.
Certo per alcuni il Barocchio è stata casa e non lo è più, per altri lo sarà ora e ancora e ancora
, chi ci ha suonato, amoreggiato, costruito cose, distrutte altre, delirato, chi è stato regista, chi si è improvvisato serigrafo, chi contadino, chi lo sarà.
Tutti siamo qui ora per augurare lunga vita alle occupazioni, sotto la Mole, che ci pareva adeguato!”
https://gancio.cisti.org/event/bestxxxhits

 

DOMENICA 30 OTTOBRE
ORE 0-5 Barocchio Squat Strada del Barocchio 27 – Grugliasco (TO)
“PUNK ON NIGHT – HARDCORE! OR DIE!”
3° GIORNO DI FESTEGGIAMENTI PER I 30 ANNI DI OCCUPAZIONE DEL BAROCCHIO SQUAT
“Dalla mezzanotte suoneranno:
– FCT (Nuoro punk HC) – A Fora De Arrastu (Campidano punk Hc) – Butcher project (Thrashcore Marseille FR) – Ego Armando Paranoia (Torino ArdeCore veloce )- Cockroaches (Roma psycobilly) – Lorena Bobbit (Disforia Arezzo)
Per finire la serata:
– Biro (Dark/hitech) – Okram (hitech) -Cieejeen (hitech)
La serata è bellavita perciò porta da bere e vieni a divertirti!…”
https://gancio.cisti.org/event/punk-on-night-hardcore-or-die

 

SABATO 5 NOVEMBRE
ORE 10 Piazza Vittorio Emanuele II, Roma
“NON PER NOI MA PER TUTTE E TUTTI!”
MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER LA PACE, LA GIUSTIZIA SOCIALE E AMBIENTALE,
CONTRO LE DISEGUAGLIANZE E L’ESCLUSIONE.
RADUNO PER POI RAGGIUNGERE INSIEME LA MOBILITAZIONE
EUROPE FOR PEACE
“… La politica considera evidentemente “accettabile” la condizione materiale ed esistenziale in cui vive la maggior parte delle persone nel nostro Paese: 5,6 milioni di persone in povertà assoluta e 8,8 milioni in povertà relativa; 4 milioni di lavoratori e lavoratrici povere; 8 contratti di lavoro su 10 precari; 3 milioni di giovani NEET; dispersione scolastica al 13%; analfabetismo di ritorno oltre il 30%; 10 milioni di persone non riescono più a curarsi e una persona su tre è a rischio esclusione sociale. Tutto questo mentre dal 2008 a oggi il numero dei miliardari è passato da 12 a 51 e tra marzo 2020 e novembre 2021 il valore dei patrimoni dei super-ricchi è cresciuto del 56%.
L’aumento senza precedenti nella storia della Repubblica delle disuguaglianze e dell’esclusione sociale rappresenta un enorme tradimento della nostra Costituzione
e un gigantesco rischio per il funzionamento della democrazia.
Ma nonostante le prospettive continuino a peggiore, l’impegno a sconfiggere disuguaglianze ed esclusione per garantire “pari dignità sociale” come stabilisce la nostra Costituzione sembra non rappresentare la priorità di nessun Governo e Parlamento degli ultimi 15 anni.
Stiamo assistendo a una svolta autoritaria e tecnocratica che sta erodendo i principi della nostra democrazia…
Rete dei Numeri Pari e altre associazioni
https://www.5novembreinpiazza.it/

 

ORE 12 Roma (piazze e percorso saranno comunicati nei prossimi giorni)
“CESSATE IL FUOCO SUBITO – NEGOZIATO PER LA PACE”
METTIAMO AL BANDO TUTTE LE ARMI NUCLEARI
SOLIDARIETÀ CON IL POPOLO UCRAINO E CON LE VITTIME DI TUTTE LE GUERRE
Manifestazione Nazionale
“L’ombra della guerra atomica si stende sul mondo.
La minaccia nucleare incombe sul mondo. È responsabilità e dovere degli stati e dei popoli fermare questa follia
.
L’umanità e il pianeta non possono accettare che le contese si risolvano con i conflitti armati.
La guerra ha conseguenze globali: è la principale causa delle crisi alimentari mondiali, ancor più disastrose in Africa e Oriente, incide sul caro-vita
, sulle fasce sociali più povere e deboli, determina scelte nefaste per il clima e la vita del pianeta.
La guerra ingoia tutto e blocca la speranza di un avvenire più equo e sostenibile per le generazioni future.
Questa guerra va fermata subito.
Condanniamo l’aggressore, rispettiamo la resistenza ucraina
, ci impegniamo ad aiutare, sostenere, soccorrere il popolo ucraino, siamo a fianco delle vittime. Siamo con chi rifiuta la logica della guerra e sceglie la nonviolenza…”
Coordinamento Campagne Rete Italiana Pace e Disarmo
https://retepacedisarmo.org/2022/cessate-il-fuoco-subito-negoziato-per-la-pace-manifestazione-nazionale-a-roma-il-5-novembre/ 

 

ORE 16 Napoli (luogo da definire)
“MO BAST… INSORGIAMO!”
CAROVITA, DISOCCUPAZIONE, SFRUTTAMENTO, GUERRA, INQUINAMENTO,
REPRESSIONE: MO BAST… INSORGIAMO!
“Guerra, aumento di bollette e prezzi, recessione, precarietà, licenziamenti e disoccupazione, razionamento dell’acqua in estate e del gas d’inverno, crisi climatica con caldo torrido e conseguenti alluvioni
, nuove misure di disciplinamento in caso di risalita dei contagi: questo il quadro in cui il nuovo Governo, legittimato da “una nuova investitura popolare” affonderà altri colpi fatti di lacrime e sangue.
Questo quadro è diretta conseguenza della crisi generale e globale del sistema capitalista, una crisi strutturale che investe ogni livello e penetra a fondo nel nostro quotidiano e nei nostri territori.
All’aumento delle spese militari corrisponde una diminuzione sempre più marcata della spesa sociale. Oltre l’80% delle tasse che incassa lo Stato provengono da lavoratori e pensionati. Quei soldi finiscono nelle casse di banche, istituti finanziari e imprese.
Non esiste alcuna redistribuzione. Non esiste alcun ritorno in termini di servizi essenziali: il salario indiretto è stato ormai praticamente azzerato
mentre il salario diretto non riesce più a “coprire il mese”.
Tutto questo al Sud assume contorni ancor più drammatici…”
Evento di Movimento di Lotta – Disoccupati “7 Novembre” e Collettivo di Fabbrica – Lavoratori Gkn Firenze
https://www.facebook.com/events/2705148366287137

 

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/

EVENTI CSA GABRIO:
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal

EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito:
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/

 

 

Trancemedia.eu – LA TRANCE DI RITORNO ALLA REALTÀ
sperimenta contenuti transmedia di realtà,
ricerca nuovi approcci editoriali e culturali nel secolo
che vede crollare i paradigmi della modernità passata.
Ambiente, territori, energia, democrazia, debito,
con le relative collisioni, sono temi ricorrenti
della nostra attività editoriale partecipata online.


© Copyright 2015-2024 by Fert Rights srl. Tutti i diritti riservati. CCIAA Torino 08184530015