Doriella e Renato, newslettera 4 maggio 2023: appuntamenti e documenti

La newsletter di DORIELLA E RENATO,
la pagina lunga,
arriva su Trancemedia.eu ogni settimana!
Da dieci+ anni aiuta chi la segue
a disintossicare le sinapsi
con un’agenda di movimento e rassegne stampa


DORIELLA E RENATO

La pagina lunga che vi dice tutto dal 4 maggio 2023

Centosessantaduesima uscita su Trancemedia.eu – che dedica ogni settimana un “sotto il Moloch” per seguire online la Newslettera di Doriella e Renato, con appuntamenti e iniziative di movimenti in tutta Italia.

Trovate qui sotto ogni settimana a partire dal giovedì un accurato calendario con data, luogo e contenuti di convegni informativi, presìdi per la lotta climatica e di solidarietà in concomitanza di processi contro chi resiste a grandi opere dannose, inutili e imposte a Torino e nel resto d’Italia, assemblee di movimento per l’auto-organizzazione, lotte dei lavoratori nelle fabbriche e nella logistica, proiezioni di film ‘invisibili’, eventi culturali.

Da più di dieci anni la newsletter di Doriella e Renato fa circolare l’informazione che non trova spazio sui media mainstream, o che da essi viene stravolta. Molti contenuti di Trancemedia.eu sono nati grazie a Doriella e Renato, appuntamenti, manifestazioni, dibattiti di cui non avremmo saputo nulla e che invece abbiamo potuto documentare o commentare.

Non potrete più dire: acc… se l’avessi saputo!

Nella sezione conclusiva, in formato PDF scaricabile, troverete:

  • aggiornamenti su iniziative passate;
  • rassegna stampa relativa alla settimana precedente;
  • appelli e petizioni nazionali e internazionali.

Preparatevi a ‘scrollare’ verso il basso perché c’è davvero tanta informazione ben selezionata. Buona lettura a Tutt*!

EXTRA dalla redazione di Trancemedia.eu

Apri in nuova scheda sito degli organizzatori; aderiscono decine di comitati da tutta Italia, prevista ampia partecipazione.

RAVENNA SABATO 6 MAGGIO dalle h 14
per la giustizia climatica
LIBERIAMOCI DAL FOSSILE
e dalle opere inutili

manifestazione nazionale per dire NO a
rigassificatori trivelle gasdotti

SITO ORGANIZZATORI (apre in nuova scheda)

sintesi da Ravenna Notizie  (apre in nuova scheda)

 

Suggerimenti



QUESTA SETTIMANA

Ci vuole un reddito, NO TAV,
Contro la guerra, Carceri,
Ravenna, Staffetta umanità,
Barocchio, Parco Meisino

SCRIVIAMO A STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO IL NO TAV STEFANO MANGIONE e portato nel carcere delle Vallette, condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
A OTTOBRE STEFANO È STATO TRASFERITO NEL CARCERE DI CUNEO, struttura detentiva ignobile al cui interno è presente anche una sezione destinata al regime di 41bis.
Non facciamolo sentire solo, continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà!
PER SCRIVERE A STEFANO
MANGIONE:
Casa Circondariale di Cuneo
Via Roncata, 75, 12100 Cuneo

Link

SCRIVIAMO A CECCA!
“INONDIAMO IL CARCERE DI LETTERE!
Da martedì 7 febbraio la nostra Cecca si trova nel carcere delle Vallette di Torino…
Aver tentato di appendere uno striscione in solidarietà a una donna, una sorella, picchiata e molestata, non può che farci essere fiere/i di lei
; aver lottato contro il sistema Tav che devasta le vite e i territori è solo motivo di orgoglio.
Ma quando il potere si scatena, arriva ad utilizzare ogni mezzo in suo possesso per tentare di zittire chi con coraggio, invece, è capace di alzare la testa per portare avanti il proprio dissenso…”
Scriviamo lettere, telegrammi e cartoline a:
FRANCESCA LUCCHETTO
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Aglietta, 35 – 10151 Torino
CECCA LIBERA! LIBERTÀ PER I/LE NO TAV!
https://www.notav.info/post/inondiamo-il-carcere-di-lettere-scriviamo-a-cecca/

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

GIOVEDÌ 6 APRILE È STATA SGOMBERATA LA LABORATORIA ECOLOGISTA AUTOGESTITA che aveva preso vita nello spazio abbandonato dell’Ex Caserma la Marmora.
“Nonostante lo sgombero, la Laboratoria Ecologista Autogestita non si ferma!
Volevano fermarci ma ripartiamo più forti di prima.
Come abbiamo dimostrato con la mostra “Gilardi in Movimento” al Parco Artiglieri da Montagna: accompagnata da lavori di pulizia, sfalcio e con la realizzazione di murales.
Ci prendiamo cura di un parco appositamente abbandonato a sé stesso dal Comune.
Da anni non viene fatta manutenzione, proprio sull’area che sarà colpita dalla speculazione privata, che coincidenze…
Il Parco vedrà, infatti, sorgere la nuova Esselunga a danno della vivibilità del quartiere
LEA e il quartiere resistono e continuano con le iniziative!
SEGUI SU: https://www.facebook.com/profile.php?id=100091958400837

FINO A VENERDÌ 5 MAGGIO
XXVII EDIZIONE 2023 DI VALSUSAFILMFEST:
“EPPURE IL VENTO SOFFIA ANCORA”
“Gli eventi sono gratuiti ad eccezione dell’evento di apertura del 1° aprile.
Il programma prevede 19 eventi programmati in 8 comuni della Valle di SusaAlmese, Avigliana, Bussoleno, Bruzolo, Chianocco, Condove, Oulx, San Giorio di Susa, Venaus – un evento a Giaveno in Val Sangone e un evento a Torino, il 25 aprile al Museo Diffuso della Resistenza.
I valori di riferimento della nostra associazione sono da sempre condivisione, socialità, vicinanza, senso di comunità e appartenenza, salvaguardia dell’ambiente e della memoria.
Il Filmfest è una manifestazione culturale itinerante che nel corso degli anni è diventato un importante presidio culturale
per un ampio territorio, attraverso il coinvolgimento di istituzioni locali, scuole, associazioni, cooperative e tante singole persone, con l’obiettivo di promuovere cultura e di dare ampio spazio alle nuove generazioni e ad eventi che aiutino a riflettere e a cogliere i cambiamenti sociali, culturali e politici dei nostri tempi…”
PROGRAMMA SU: https://www.valsusafilmfest.it/27a-edizione-2023/

CONTINUA LA CAMPAGNA NAZIONALE
“RIPRENDIAMOCI IL COMUNE”

PROPOSTA DI UNA CAMPAGNA PER L’APPROVAZIONE DI DUE LEGGI D’INIZIATIVA POPOLARE per la riforma della finanza locale e per la socializzazione di Cassa Depositi e Prestiti.
… Riprendiamoci il Comune vuol dire affrontare i nodi che oggi impediscono ai Comuni di svolgere la propria funzione e alle comunità territoriali di autogovernarsi: la finanza locale e il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti.
Per questo, proponiamo due leggi d’iniziativa popolare…”
Referente per Torino per chi vuole collaborare alla raccolta firme:
Stefano Risso
stefano.risso@gmail.com
Tutte le città coinvolte: https://riprendiamociilcomune.it/index.php/referenti-territoriali/
PRESENTAZIONE CON VIDEO:
https://riprendiamociilcomune.it/?utm_source=ufficiostampa&utm_medium=email&utm_campaign=RIP3112023
PROSSIMI BANCHETTI DI RACCOLTA FIRME PER 2 LEGGI DI INIZIATIVA POPOLARE
Per riprenderci la Cassa Depositi e Prestiti e restituirla alle sue funzioni originarie di tutela del risparmio e finanziamento dei Comuni
per investimenti nei beni comuni e a favore della collettività…
Vieni a firmare o a dare una mano ai banchetti che si terranno:
https://www.attactorino.org/index.php/non-categorizzato/751-prossimi-banchetti-campagna-riprendiamoci-il-comune-torino

DALL’1 AL 6 MAGGIO
“DL LAVORO DISTRUGGE REDDITO DI CITTADINANZA E AUMENTA LA PRECARIETÀ”
Oltre 60 iniziative in tante città italiane, da nord a sud: Torino, Roma, Viterbo, Milano, Palermo, Avellino, Bari, Caserta, Salerno, Crotone, Trapani e tantissime altre.
CAMPAGNA ‘CI VUOLE UN REDDITO!’ per fermare il Governo che con una provocazione inaccettabile abolisce il Rdc, introduce misure di welfare scarse e precarizza ulteriormente il lavoro proprio nella giornata della festa dei lavoratori e delle lavoratrici.
Il 27 maggio faremo una manifestazione nazionale a Roma
ELENCO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO:
https://www.facebook.com/civuoleunreddito/posts/pfbid0oCwWhtZq7pKL1FzEGZfbGngU4cmJxjERL3myVVmhGXCETHzUG1gdVtyn8hroC6wfl

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
105
a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV.)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 4 MAGGIO
ORE 12 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier SS25, loc. Baraccone, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

SABATO 6 MAGGIO
ORE 10 Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s. 25, San Didero
MERCATO CONTADINO
A seguire al presidio NO TAV
ORE 12 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier s.s. 25, loc. Baraccone, San Didero
APERIPRANZO CONDIVISO
A seguire:
CHIACCHIERATA CON ALCUNI NO TAV DI TRENTO
che saranno in Valle e ci aggiorneranno sulla situazione in merito al progetto Tav sui loro territori.
Evento di Presidio ex-autoporto di San Didero e Nucleo Pintoni Attivi NPA
https://www.facebook.com/events/576855234427284

ORE 11 Piazza Carignano, Torino
62a PRESENZA: “ABOLIAMO LA GUERRA!”

Facciamo sentire la voce della maggioranza delle persone che è per la pace e non vuole la guerra.
La guerra è distruzione di ogni forma di vita.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per le vittime della guerra.
Condanniamo le violenze e gli stupri sulle donne.
Facciamo nostro l’appello del movimento pacifista ucraino contro la guerra
e per una soluzione pacifica del conflitto.
Esprimiamo pieno sostegno ai pacifisti russi che, con grande coraggio (oltre 15.000 arresti), manifestano contro la guerra…
. Condanniamo l’aggressione della Russia di Putin all’Ucraina
. Fermiamo la corsa al riarmo
. Chiediamo con forza un urgente negoziato diplomatico
. Sì al cessate il fuoco immediato e al ritiro dei soldati occupanti dall’Ucraina…
*Firma anche tu contro l’aumento delle spese militari
https://secure.avaaz.org/…/governo_italiano_e…/
Evento di Mir-Mn Piemonte, Acli Torino e altri 4
https://www.facebook.com/AGiTEPiemonte

ORE 15 Carcere di Asti, Quarto inferiore, 266 – Asti
(Per chi volesse arrivare con mezzi pubblici ad Asti, ci vediamo alla Miccia, in Via Toti 5
che è raggiungibile a piedi dalla stazione. Partiremo verso le 14.30 e possiamo organizzare passaggi).
PRESIDIO: “41BIS = TORTURA”
“Alfredo Cospito, dopo la sentenza alla consulta della corte costituzionale che ha di fatto dato ragione al compagno e al suo avvocato facendo cadere la norma che avrebbe vincolato la Corte d’assise d’appello di Torino a condannarlo necessariamente all’ergastolo, ha deciso di interrompere lo sciopero della fame che portava avanti da 6 mesi.
Lo sciopero della fame di Alfredo e la mobilitazione internazionale al suo fianco hanno aperto una crepa nel regime di tortura del 41bis e sull’ergastolo ostativo…”
SOLIDARIETÁ CON TUTTI I PRIGIONIERI E LE PRIGIONIERE
PER UN MONDO SENZA GALERE
https://gancio.cisti.org/event/41-bis-tortura-presidio-al-carcere-di-asti

ORE 14 Via Darsena, Ravenna
“LIBERIAMOCI DAL FOSSILE!”
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
“La manifestazione che ha visto l’11 marzo convergere su Piombino migliaia di persone di ogni provenienza, sia territoriale che sociale, ha costituito il primo passo di un percorso che porta i movimenti che si battono contro il fossile a unire le forze e presidiare ogni sito interessato da nuove e vecchie opere legate all’energia fossile.
A Piombino la Golar Tundra è già attraccata, nonostante l’iter del ricorso intentato da amministrazione locale, cittadinanza e associazioni sia ancora in corso.
Ravenna è una splendida città d’arte, inserita fra il mare e il delta del Po, ma nonostante il valore culturale e naturalistico e la sua vocazione turistica, è da troppo tempo stata eletta capitale del petrolchimico e dei profitti che genera ed è di nuovo sotto assedio.
Vedrà infatti insediarsi a breve un rigassificatore (ma si parla anche di poterne collocare 2 o più) oltre al tanto discusso CCS e al tratto di gasdotto Linea Adriatica di Snam,
che attraversa tutta l’Italia appenninica altamente sismica per portare il gas all’Europa.
Nuovi impianti che vanno ad aggiungersi a tutto ciò che già impatta sulla città, come il grosso deposito di GNL già presente nel porto industriale…”
Evento di: Per il Clima fuori dal Fossile, Rete No Rigass No Gnl, Rete Emergenza Climatica e Ambientale Emilia-Romagna
https://www.facebook.com/events/886009539123428/?acontext=%7B%22event_action_history%22%3A[]%7D

DOMENICA 7 MAGGIO
“PRENDIAMO LA PACE NELLE NOSTRE MANI!”
“In Europa, in Ucraina, in Russia e in tutto il mondo la gente vuole la pace, mentre i governi vogliono sempre più armi e risorse umane per la guerra.
I popoli chiedono il diritto alla salute, all’educazione, al lavoro e a un pianeta vivibile, ma i governi li trascinano in una guerra totale.
L’unica possibilità di evitare il peggio
risiede nel risveglio dell’essere umano e nella capacità di organizzarsi dei popoli.
Prendiamo il futuro nelle nostre mani: convergiamo in Europa e in tutto il mondo una volta al mese in una giornata dedicata alla pace e alla nonviolenza attiva…
Invitiamo tutti, organizzazioni e singoli cittadini, a “sincronizzarsi” in un calendario comune fino al 2 ottobre – giornata mondiale della nonviolenza – in queste date:
7 MAGGIO, 11 GIUGNO, 9 LUGLIO, 6 AGOSTO (ricorrenza Hiroshima), 3 SETTEMBRE E 1° OTTOBRE.
Valuteremo poi insieme come continuare…
Continueremo la protesta non violenta (boicottaggio, disobbedienza civile, sit-in…) fino a quando chi oggi ha il potere di decisione non ascolterà la voce della maggioranza della popolazione che chiede semplicemente pace e una vita dignitosa.
IL NOSTRO FUTURO DIPENDE DALLE SCELTE CHE FACCIAMO OGGI”.
Campagna umanista Europa per la Pace
https://www.europeforpeace.eu/prendiamo-la-pace-nelle-nostre-mani/

INIZIA LA “STAFFETTA DELL’UMANITÀ”
CHE ATTRAVERSERÀ L’ITALIA, DA AOSTA A LAMPEDUSA, segnata dai colori dell’arcobaleno, “per camminare insieme, unire l’Italia contro la guerra in Ucraina, per riaccendere la speranza”.
È questo l’appello lanciato da Michele Santoro, raccogliendo decine di firme, da Alessandro Barbero a padre Alex Zanotelli, da Ginevra Bompiani ad Ascanio Celestini, da Fiorella Mannoia a Moni Ovadia, da Vauro Senesi a Elio Germano, Massimo Cacciari, e condiviso, poi, con alcuni sindacati e leader politici.
Per maggiori informazioni L’APPELLO:
https://michelesantoro.it/2023/04/appello-ai-cittadini-alla-societa-civile-e-ai-leader-politici/
Michele Santoro: redazione@serviziopubblico.it
PER ADERIRE SCRIVERE ALLA MAIL: staffetta.pace@gmail.com
scrivendo nome e cognome, numero di telefono e località di residenza.
https://www.peacelink.it/calendario/event.php?id=10953Appello ai cittadini, alla società civile e ai leader politici. 
INFORMAZIONI PRATICHE PER PARTECIPARE ALLA STAFFETTA DELLA PACE
“… Una camminata che unirà tutte le regioni italiane, in contemporanea.
Nel senso che non è una staffetta in cui ci si passa il testimone, ma in cui ci si muove tutti contemporaneamente
Abbiamo studiato un percorso di 4000 km circa, che abbiamo suddiviso in transetti da 25 km.
Ogni transetto avrà un coordinatore, e servirà trovare un certo numero di camminatori per ogni transetto per coprire tutti i km di quel transetto. 1-2 km a testa
.
TUTTI INSIEME, ALLO SCOCCARE DELLE ORE 11 DI DOMENICA 7 MAGGIO 2023.
Servono quindi almeno 4000 persone, ma contiamo di essere tanti di più!
E poi ci si radunerà a gruppetti per camminare ancora un po’ insieme, e parlare di pace…”
https://www.cammini.eu/blog/staffetta-della-pace?utm_source=phpList&utm_medium=email&utm_campaign=il+cammino+n.+270+Chi+cammina+conta%2C+e+vuole+la+pace&utm_content=HTML

ORE 12-19 Parco del Meisino, Via Friedrich Nietzsche, 55 – Torino
GIORNATA PER IL MEISINO: DIFENDIAMO I PARCHI!
PROGRAMMA:
ORE 12 PRANZO POPOLARE VEGAN
ORE 14 DIBATTITI:
– “IL PROGETTO DELLA “CITTÀ DELLO SPORT” E PERCHÈ OPPORSI
con il Comitato “Salviamo il Meisino”
– “LA GESTIONE DEI FONDI DEL PNRR”
con Vittorio Martone, professore di sociologia dell’ambiente all’Università di Torino
– “LA CITTÀ CHE VERRÀ”
con Paolo Tex, Sistema Torino
ORE 16 LEZIONE DI KUNG FU E YOGA
A cura di CLIM, Corpə Liberə in Movimento
PASSEGGIATA NEL PARCO ALLA SCOPERTA DEL PARCO, DELLE SUE TRASFORMAZIONI E DELL’AVIFAUNA.
A cura del Cominato Borgata Rosa-Sassi
Il comune di Torino, sfruttando i fondi del PNRR, ha approvato il progetto di “riqualificazione” di una delle ultime aree verdi e vergini della nostra città, il Parco del Meisino.
La cifra-mostro di 11 milioni di euro, che fa gola sia politicamente che economicamente all’amministrazione comunale, verrà stanziata per costruire dal nulla un “Parco dello sport”.
Lì dove oggi ci sono zone dall’elevato interesse naturalistico sorgeranno strutture fisse e piste di “ciclocross, pump track e skill bike”.
La propaganda di chi si sta spendendo per sponsorizzare la “riqualificazione” del Meisino fa leva sui concetti di “degrado” e “inclusione sociale”…
Discorsi diversi nei contenuti ma identici nella forma rispetto a quelli fatti per altre situazioni cittadine, progetto dell’hub di Esselunga nel Parco Artiglieri della montagna e della cittadella della salute alla Pellerina, su tutti…
https://gancio.cisti.org/event/giornata-per-il-meisino-difendiamo-i-parchi

ORE 14 Barocchio Squat in Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
ORE 20: PIZZA BELLAVITA
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

MARTEDÌ 9 MAGGIO
ORE 9-17.30 Tribunale di Torino, Corso Vittorio Emanuele 2°130, Torino
14a UDIENZA DEL PROCESSO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
nei confronti di compagni e compagne del Centro Sociale Askatasuna, Spazio Popolare Neruda e Movimento No Tav.
È possibile seguire l’udienza nell’aula 3 nel seminterrato per essere vicini e dare solidarietà agli imputati.
Per seguire i vari passaggi della vicenda leggere gli articoli passati sul sito: https://associazionearesistere.org/

ORE 19.30 Nuovo presidio NO TAV”Leonard Peltier”, loc. Baraccone, s.s. 25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
Portate (se potete) qualcosa da mangiare e bere insieme e soprattutto i vostri piatti, posate e bicchieri in modo da non fare troppi rifiuti.
A seguire:
ORE 20.30 SOCIALITÀ NO TAV
Essere in tanti di fronte alla polizia che presidia il NULLA è un bel segnale per fargli capire che
A SARÀ DURA… PER LORO!
Evento di Presidio ex-autoporto di San Didero
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035/events/?ref=page_internal

ORE 21 Csoa Gabrio, Via Francesco Millio 42, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa, soprattutto la preparazione della manifestazione NO TAV italo-francese del 17 giugno in Maurienne.
APPELLO:
“MANIFESTAZIONE IN MONTAGNA PER FERMARE IL CANTIERE DELLA TORINO-LIONE. AFFINCHÉ QUESTO PROGETTO NON VEDA MAI LA LUCE ALLA FINE DEL TUNNEL!”
https://www.notav.info/post/17-giugno-maurienne-manifestazione-in-montagna-per-fermare-il-cantiere-della-torino-lione/

MERCOLEDÌ 10 MAGGIO
ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier, s.s. 25, loc. Baraccone, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

DA VENERDÌ 12 A DOMENICA 14 MAGGIO
“LA TERRA CHE CURA. COLTIVARE CAMPI E RELAZIONI”
CORSO ONLINE E IN PRESENZA Certosa 1515, Avigliana (TO)
“… Il corso dal titolo La terra che cura, che fa parte del ciclo Il cibo che cambia il mondo, vuole essere un laboratorio teorico-pratico per cercare di offrire una nuova visione del mestiere di agricoltore, dei suoi prodotti e del mercato…
Un’agricoltura partecipativa che mette al centro una funzione del cibo che è relazione e nutrimento, senza una vera priorità fra le due.
Il corso
La terra che cura mette al centro l’importanza dei semi, della cura del suolo, dei modelli di allevamento, della biodiversità, del legame che unisce alle coltivazioni la promozione del valore della terra in termini di universalità: natura, paesaggio, cibo in quanto nutrimento non solo fisico ma culturale e connettivo.
Il corso approfondisce inoltre le modalità per poter stabilire relazioni forti che consentano di portare le tematiche sui tavoli importanti della politica per far sì che diventino materia di attenzione e consapevolezza per un numero sempre più grande di persone e governi…”
PROGRAMMA:
https://casacomuneaps.org/wp-content/uploads/2023/03/LA-TERRA-CHE-CURA-definitivo-per-sempre.pdf

IL COSTO DEL CORSO ONLINE È € 50 (dalla diretta online sono ESCLUSI i momenti laboratoriali)

https://casacomuneaps.org/iscrizione-al-corso-in-diretta-online-la-terra-che-cura-coltivare-campi-e-relazioni/

IL COSTO DEL CORSO IN PRESENZA È 100 euro per ADULTI, 50 euro per STUDENTI.
Pranzo della domenica 14 maggio (
escluso dal costo del corso).
Prenotazione obbligatoria con un contributo minimo a partire da 10 euro.
https://casacomuneaps.org/iscrizione-corso-la-terra-che-cura-coltivare-campi-e-relazioni/
https://casacomuneaps.org/la-terra-che-cura-coltivare-campi-orti-e-relazioni/?fbclid=IwAR2NSL9PLvtKp2YVQGFurX114TSLSiJ_BkaiIx1AlViaKpxyQFjfDd97s5Q

DA VENERDÌ 19 A DOMENICA 21 MAGGIO
A Thorens Glières in Alta Savoia
RADUNO DEI COMBATTENTI DELLA RESISTENZA DI IERI E DI OGGI
con numerose conferenze, film alla presenza dei registi, interventi di combattenti della Resistenza di ieri e di oggi e un villaggio di molte associazioni.
“Sabato 20 maggio saranno presenti anche gli Oppositori alla Lione- Torino con uno stand dalle 10.00 alle 19.00.
Promuoveranno l’utilizzo della linea esistente per un trasferimento di merci immediato senza questo progetto della 2ª Torino-Lione
, che non solo non risponde all’emergenza climatica, ma che è ecocida, non rispetta la legge sull’acqua e ha un costo faraonico!”
PROGRAMMA COMPLETO:
http://www.citoyens-resistants.fr/spip.php?article659

SABATO 20 MAGGIO
ORE.13 ex-Lavatoio Occupato, Corso Benedetto Brin 21, Torino
PRANZO BENEFIT LOTTE ANTICARCERARIE
Distro e mostra informativa sulla lotta anticarceraria
ORE 18 appuntamento al capolinea del tram 3 Casa Circondariale Lorusso e Cotugno – Torino
PRESIDIO AL CARCERE DELLE VALLETTE
“Si è parlato tanto di carcere negli ultimi anni: dalle rivolte durante il lockdown e le mattanze di Modena e Santa Maria Capua Vetere, ai suicidi, che nel 2022 hanno fatto più vittime di quanto non sia mai avvenuto, fino alle inchieste per tortura e violenze che in Italia coinvolgono oltre 200 guardie penitenziarie.
Non era certamente indispensabile il recente rapporto del Consiglio d’Europa per svelare le condizioni all’interno dei penitenziari italiani: “oppressivi e sovraffollati”.
Solo in Piemonte sono tre le inchieste aperte per le violenze e le torture trapelate dalle carceri di Ivrea, Biella, Torino.
Trapelate perché la maggior parte degli abusi nei centri di detenzione vengono silenziati e insabbiati…”
Evento di Parenti e solidali detenuti delle Vallette e del Ferrante
https://www.facebook.com/events/s/presidio-al-carcere-delle-vall/466109125700406/

DA GIOVEDÌ 25 A DOMENICA 28 MAGGIO
Via Walter Fontan e Piazza del mercato a Bussoleno
TERRA E LIBERTÀ / CRITICAL WINE NO TAV
12a EDIZIONE
https://www.facebook.com/photo?fbid=593923456096691&set=a.462880452534326
https://www.facebook.com/photo?fbid=593925416096495&set=a.462880455867659

SABATO 27 MAGGIO
ORE 17 Carcere minorile di Torino Ferrante Aporti, Via Berruti e Ferreri, Torino
SALUTO: “FUOCO ALLE GALERE”
Evento di Parenti e solidali detenuti delle Vallette e del Ferrante
https://www.facebook.com/events/s/presidio-al-carcere-delle-vall/466109125700406/

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/
https://serenoregis.org/appuntamenti/

Suggerimenti



AGGIORNAMENTI E RASSEGNA STAMPA

Ecco infine gli aggiornamenti su eventi delle settimane trascorse:
AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA 4 maggio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

La rassegna stampa selezionata da Doriella e Renato per il periodo che va dal 27 aprile al 3 maggio 2023, scaricabile in formato pdf da questo link: ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG E QUOTIDIANI 4 maggio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

In chiusura, la pubblicazione di appelli e petizioni nazionali e internazionali, scaricabile in formato pdf da questo link:  APPELLI E PETIZIONI 4 maggio 23 (il pdf apre in nuova scheda).

Appuntamento alla prossima newslettera!

Vai alla newsletter Doriella e Renato precedente (dal 27 aprile 2023; il pdf apre in nuova scheda).

 

 

Suggerimenti


Trancemedia.eu – LA TRANCE DI RITORNO ALLA REALTÀ
sperimenta contenuti transmedia di realtà,
ricerca nuovi approcci editoriali e culturali nel secolo
che vede crollare i paradigmi della modernità passata.
Ambiente, territori, energia, democrazia, debito,
con le relative collisioni, sono temi ricorrenti
della nostra attività editoriale partecipata online.


© Copyright 2015-2024 by Fert Rights srl. Tutti i diritti riservati. CCIAA Torino 08184530015