Doriella e Renato, newslettera 8 giugno 2023: appuntamenti e documenti

La newsletter di DORIELLA E RENATO,
la pagina lunga,
arriva su Trancemedia.eu ogni settimana!
Da dieci+ anni aiuta chi la segue
a disintossicare le sinapsi
con un’agenda di movimento e rassegne stampa


DORIELLA E RENATO

La pagina lunga che vi dice tutto dall'8 giugno 2023

Centosessantasettesima uscita su Trancemedia.eu – che dedica ogni settimana un “sotto il Moloch” per seguire online la Newslettera di Doriella e Renato, con appuntamenti e iniziative di movimenti in tutta Italia.

Trovate qui sotto ogni settimana a partire dal giovedì un accurato calendario con data, luogo e contenuti di convegni informativi, presìdi per la lotta climatica e di solidarietà in concomitanza di processi contro chi resiste a grandi opere dannose, inutili e imposte a Torino e nel resto d’Italia, assemblee di movimento per l’auto-organizzazione, lotte dei lavoratori nelle fabbriche e nella logistica, proiezioni di film ‘invisibili’, eventi culturali.

Da più di dieci anni la newsletter di Doriella e Renato fa circolare l’informazione che non trova spazio sui media mainstream, o che da essi viene stravolta. Molti contenuti di Trancemedia.eu sono nati grazie a Doriella e Renato, appuntamenti, manifestazioni, dibattiti di cui non avremmo saputo nulla e che invece abbiamo potuto documentare o commentare.

Non potrete più dire: acc… se l’avessi saputo!

Nella sezione conclusiva, in formato PDF scaricabile, troverete:

  • aggiornamenti su iniziative passate;
  • rassegna stampa relativa alla settimana precedente;
  • appelli e petizioni nazionali e internazionali.

Preparatevi a ‘scrollare’ verso il basso perché c’è davvero tanta informazione ben selezionata. Buona lettura a Tutt*!

 

Suggerimenti



QUESTA SETTIMANA

Decreto Cutro, 41bis, NO TAV,
Fridays For Future, Assandri,
Barocchio, Contro la guerra,
Trento, Meisino, DebiTò

SCRIVIAMO A STEFANO!
LUNEDÌ 28 FEBBRAIO È STATO ARRESTATO IL NO TAV STEFANO MANGIONE e portato nel carcere delle Vallette, condannato a 1 anno e 6 mesi per resistenza aggravata per i fatti accaduti il 26 luglio 2013 durante un presidio davanti al Tribunale di Torino in solidarietà con una compagna pisana NO TAV, Marta Camposano.
AD OTTOBRE STEFANO È STATO TRASFERITO NEL CARCERE DI CUNEO, struttura detentiva ignobile al cui interno è presente anche una sezione destinata al regime di 41bis.
Non facciamolo sentire solo, continuiamo a scrivergli e a fargli sentire la nostra vicinanza e solidarietà!
PER SCRIVERE A STEFANO
MANGIONE:
Casa Circondariale di Cuneo
Via Roncata, 75, 12100 Cuneo
Link
VEDI INFRA: SABATO 24 GIUGNO PRESIDIO AL CARCERE DI CUNEO

SCRIVIAMO A CECCA!
“INONDIAMO IL CARCERE DI LETTERE!
Da martedì 7 febbraio la nostra Cecca si trova nel carcere delle Vallette di Torino…
Aver tentato di appendere uno striscione in solidarietà ad una donna, una sorella, picchiata e molestata, non può che farci essere fiere/i di lei
; aver lottato contro il sistema Tav che devasta le vite e i territori è solo motivo di orgoglio.
Ma quando il potere si scatena, arriva ad utilizzare ogni mezzo in suo possesso per tentare di zittire chi con coraggio, invece, è capace di alzare la testa per portare avanti il proprio dissenso…”
Scriviamo lettere, telegrammi e cartoline a:
FRANCESCA LUCCHETTO
c/o Casa Circondariale Lorusso e Cutugno
Via Aglietta, 35 – 10151 Torino
CECCA LIBERA! LIBERTÀ PER I/LE NO TAV!
https://www.notav.info/post/inondiamo-il-carcere-di-lettere-scriviamo-a-cecca/

25 MAGGIO CECCA CI HA SCRITTO DAL CARCERE DELLE VALLETTE!
Cari compagn*, cari amic*,
volevo portare i saluti e i ringraziamenti delle detenute che insieme a me affrontano questo periodo di detenzione.
Un ringraziamento alle Mamme in Piazza e al Movimento No Tav che sempre vengono a portarci solidarietà ed allegria con i presidi fuori da queste mura.
Sono venuti a parlarci di “Giustizia Riparatrice”, un progetto inserito nella legge Cartabia che prevede un percorso di riconoscimento del proprio reato
, una sorta di mea culpa con pentimento e scuse per ridurre il rischio di recidiva…
È inutile pensare ad un progetto di “Giustizia Riparatrice” perché magari ne salverà uno ma non va a combattere il vero problema.
Solo una società equa e giusta, in cui le distanze fra le persone si accorciano e la possibilità di avere una vita dignitosa per tutti e tutte,
può e deve essere la soluzione per questa emergenza!
Allora sì che potremmo parlare di giustizia, per ora ci sentiamo solo prese in giro e non viene fatto nulla di concreto per far uscire le persone da questi posti…”
https://www.notav.info/post/cecca-ci-scrive-dal-carcere-delle-vallette/

PROSSIME INIZIATIVE PROGRAMMATE

GIOVEDÌ 6 APRILE È STATA SGOMBERATA LA “LABORATORIA ECOLOGISTA AUTOGESTITA”
Ci prendiamo cura di un parco appositamente abbandonato a sé stesso dal Comune.
Da anni non viene fatta manutenzione
, proprio sull’area che sarà colpita dalla speculazione privata, che coincidenze…
Il Parco vedrà, infatti, sorgere la nuova Esselunga a danno della vivibilità del quartiere
LEA e il quartiere resistono e continuano con le iniziative!
… Il presidio al parco continua
Questi sono gli appuntamenti fissi:
GIOVEDÌ: PRESIDIO AL PARCO & ASSEMBLEA DEI VARI TAVOLI DI LAVORO!
DOMENICA: PRESIDIO AL PARCO & ASSEMBLEA PLENARIA!
https://www.instagram.com/p/CrN9o_VNkzU/
AGGIORNAMENTI: https://www.facebook.com/profile.php?id=100091958400837

CONTINUA LA CAMPAGNA NAZIONALE
“RIPRENDIAMOCI IL COMUNE”
PRESENTAZIONE CON VIDEO: https://riprendiamociilcomune.it/?utm_source=ufficiostampa&utm_medium=email&utm_campaign=RIP3112023
PROSSIMI BANCHETTI DI RACCOLTA FIRME PER 2 LEGGI DI INIZIATIVA POPOLARE
Per riprenderci la Cassa Depositi e Prestiti e restituirla alle sue funzioni originarie di tutela del risparmio e finanziamento dei Comuni
per investimenti nei beni comuni e a favore della collettività…
Vieni a firmare o a dare una mano ai banchetti che si terranno
https://www.attactorino.org/index.php?view=article&id=756:banchetti-riprendiamoci-il-comune-torino&catid=126:riprendiamoci-il-comune
SI PUÒ FIRMARE ONLINE ANDANDO SU https://raccoltafirme.cloud/app/
LE PRIME 2 IN ALTO SONO LE DUE PROPOSTE DI LEGGE.
Inserire i dati richiesti dalla piattaforma.

CONTINUA LA MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE DELLE TERRE DEL PRESIDIO EX-AUTOPORTO A SAN DIDERO, per contrastare la preparazione del cantiere per costruire UN NUOVO AUTOPORTO e spostare quello attuale a Susa per lasciare il posto ad opere per la Nuova Linea Torino-Lione.
110
a SETTIMANA DI INIZIATIVE AL NUOVO PRESIDIO A SAN DIDERO!
(VEDI INFRA le iniziative in programma e in RASSEGNA STAMPA / AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA i report della resistenza NO TAV.)
CONTROLLATE LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA PRIMA DI PARTECIPARE E SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SU:
https://www.facebook.com/notav.info

GIOVEDÌ 8 GIUGNO
ORE 12 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier s.s. 25, loc. Baraccone, San Didero
APERIPRANZO NO TAV A CURA DEL GRUPPO “FOGLI DI VIA”

ORE 13-14.30 sulle frequenze radiofoniche torinesi dei 105:250 FM di #radioblackout
e in streaming
http://stream.radioblackout.org/
RADIO NO TAV
“Va in onda ogni giovedì. Il programma ha origine come Radio Maddalena Libera, radio pirata che emetteva dalla Libera Repubblica della Maddalena, Val Susa, pianeta Terra.
Stralci dell’epoca potete sentirli nella sigla iniziale…
Ogni settimana approfondiamo avvenimenti di attualità sulla lotta e cerchiamo di socializzare
tutte le informazioni utili a chi si batte contro il treno veloce, in Valsusa e altrove.
Sul sito potete trovare un buon archivio, ordinato tramite tag
, con le registrazioni delle trasmissioni di questi ultimi anni…
Potete contattare la redazione al nostro numero 377 086 24 41 attivo durante il programma.”
radioblackout.org/shows/radionotav/

ORE18.30 Spazio Popolare Neruda, Corso Cirié 7, Torino
INCONTRO E DIBATTITO SUL DECRETO CUTRO
Partecipano:
– Avv Eleonora Celoria
– Avv Elena Garelli di Asgi
– Collettivo Ujamaa
“Il 5 maggio è stato convertito in legge il cosiddetto “Decreto Cutro”, che prende il nome dalla tragedia avvenuta a metà febbraio, in cui 94 persone hanno perso la vita cercando di attraversare il mar Mediterraneo…
Non meglio sono i contenuti: tutti volti all’espulsione, al disciplinamento e alla complicazione delle vite di chi decide di intraprendere un percorso migratorio.
Per cui viene depotenziata la protezione speciale, vengono fatti accordi profondamente ricattatori in materia di rimpatri
, promettendo quote maggiorate nel decreto flussi in cambio di un maggior numero di deportazioni.
Viene inoltre potenziato il sistema della detenzione amministrativa (Cpr) e reso ancora più escludente il sistema dell’accoglienza e, come se non bastasse, viene impedito di convertire diversi permessi rendendo così impossibile una stabile regolarizzazione, precarizzando ulteriormente le vite delle persone…”
https://www.facebook.com/spNeruda/posts/pfbid02T4jvZitcjhybVTWN3rjCyK3Lyf1v8Cn2yfgPhXaRKqen6mHvQki9rkHfCHfHAiS5l

PROSSIMI APPUNTAMENTI SU MIGRANTI E CPR:
– SABATO 10 GIUGNO ORE 10.30 sotto l’orologio mercato coperto Porta Palazzo, Torino:
DISTRO, MEGAFONO, STRISCIONE, OPUSCOLI
– SABATO 17 GIUGNO ORE 10.30 al suk di Via Carcano, Torino:
DISTRO, MEGAFONO, STRISCIONE, OPUSCOLI
– MARTEDÌ 20 GIUGNO ORE 18 Piazza Crispi, Torino:
ASSEMBLEA APERTA ORGANIZZAZIONE CORTEO SABATO 1 LUGLIO
– SABATO 1 LUGLIO ORE 17 Piazza Castello, Torino
CORTEO: NESSUN CPR, CONTRO OGNI FORMA DI RESTRIZIONE AMMINISTRATIVA
– DOMENICA 2 LUGLIO ORE 11, luogo da definire:
ASSEMBLEA NAZIONALE APERTA CONTRO OGNI FORMA DI DETENZIONE AMMINISTRATIVA

https://www.facebook.com/photo/?fbid=6091974747519125&set=a.1621208357929142

ORE 19-21 Radio Blackout 105.250, Via Cecchi 21/a, Torino
ASSEMBLEA PUBBLICA CONTRO 41BIS/ERGASTOLO OSTATIVO
“Alfredo Cospito, prigioniero anarchico rivoluzionario, ha portato avanti per 181 giorni uno sciopero della fame contro l’ergastolo ostativo e il 41bis, al fine di mettere in luce la sua natura di vera e propria tortura.
La lotta di Alfredo ha aperto uno squarcio nel muro di silenzio che imperversa su quei sistemi detentivi,
sta a noi ora continuare a portare fuori da quelle mura la loro brutalità e la violenza, sempre più utili per il disciplinamento di sfruttati e di sfruttate e la criminalizzazione delle lotte in un mondo in cui nessuna ostilità o non omologazione è ammessa.
Continuiamo a mobilitarci contro ogni forma di repressione”.
https://gancio.cisti.org/event/assemblea-pubblica-contro-il-41-bis-e-lergasolo-ostativo-1

ORE 20.30 Polivalente di San Didero
SERATA INFORMATIVA SU SALUTE E CANTIERI TAV
Ne parleremo con:
– Simone Franchino, membro della Commissione tecnica del movimento No Tav e dell’Unione Montana,
– Marco Tomalino, medico del territorio e memoria storica delle lotte ambientaliste,
– Enzo Ferrara, Medicina Democratica,
– i No Tav delle Valli di Lanzo e Balangero, testimoni viventi del problema amianto.

Modera la serata Simone Bauducco dei ilfattoquotidiano.it, autore di numerose inchieste sul nostro territorio.
“Ambiente, salute e grandi opere. Un tema centrale in Val di Susa dove, a causa dei futuri cantieri, si rischia un peggioramento della qualità della vita e della salute stessa degli abitanti.
Polveri e inquinamento sono e saranno fattori determinanti per il futuro di questo territorio…”
https://www.notav.info/post/giovedi-8-06-ore-2030-polivalente-di-san-didero-serata-informativa-su-salute-e-cantieri-tav/

DA VENERDÌ 9 A DOMENICA 11 GIUGNO
Via Cigliano 7, Torino
INAUGURAZIONE KONTIKI
Circolo ARCI gestito dai Fridays For Future Torino
“Vi aspettiamo il 9-10-11 Giugno con un festival per l’inaugurazione della prima sede di @fridaysforfutureitalia.
Ci saranno tantissimi ospiti per talk, concerti e laboratori…
Sarà possibile firmare durante l’inaugurazione le 2 proposte di legge di iniziativa popolare della campagna Riprendiamoci il Comune:
– SABATO 10 GIUGNO, dalle 16 alle 20
– DOMENICA 11 GIUGNO dalle 16 alle 19.
https://www.facebook.com/100064390284392/posts/665419445614392/?mibextid=rS40aB7S9Ucbxw6v

DA VENERDÌ 9 A DOMENICA 11 GIUGNO
9 GIUGNO ALLE ORE 21.00 – 11 GIUGNO ALLE ORE 22.00
“SANDY NIGHT” WEEKEND RICCO DI APPUNTAMENTI
Finalmente arriva il primo weekend completo per le Sandy Night.
Questo il programma degli eventi:

VENERDÌ 9 ORE 21: TRASH MUSIC
con le Superchicche DJ e DJ Shalabiea
SABATO 10 ORE 21: DILACALOIZ live
DOMENICA 11 ORE18: KARAOKE NO TAV
‘CI SENTIRAI CANTARE FIN DENTRO AL CANTIERE’
Evento di Presidio ex-autoporto di San Didero
https://www.facebook.com/events/1268186220563740/?ref=newsfeed

VENERDÌ 9 GIUGNO
ORE 18 Galleria Moitre, Via Santa Giulia 37 – Torino
INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DEI COLLAGE DI LUIGI ASSANDRI
l’anarchico con il ciclostile
“IO DI FRONTE ALLA LEGGE SONO ASOCIALE.
LUIGI ASSANDRI, L’ANARCHIA CON IL CICLOSTILE”
Presentazione del libro di Tobia Imperato con l’autore
“Di famiglia contadina, originaria dell’Alta Langa, Luigi Assandri per metà della sua vita è stato un operaio fonditore. Trentaduenne, nel 1947 entra alle Ferriere Fiat, nel reparto laminatoi. La sua attività politica, improntata all’anarcosindacalismo, si svolge in un ambiente politicamente ostile, dove le idee libertarie dell’organizzazione autonoma dei lavoratori e dell’azione diretta cozzano con le burocrazie operaie di fabbrica. È una lotta impari, dura, tenace. In quegli anni Assandri incomincia ad avere a che fare con il ciclostile.
Dal 1962 al 1969 redige e stampa Anarchismo, un bollettino diffuso a Torino e spedito in tutta Italia. In quest’attività non è solo: con lui c’è la sua compagna di vita Adele Gaviglio, ex mondina e all’epoca inserviente d’albergo. La redazione, la stamperia, il magazzino della carta, l’archivio sono in una stanza della loro casa.
Un’attività impegnativa e costante visto che il lavoro di Adele e Luigi assorbe buona parte della giornata, non hanno l’automobile e il telefono si usa – per ovvi motivi – poco.
Poi la pensione. Dalla fabbrica il suo campo d’azione si sposta nelle strade, tra i giovani. Incomincia a pubblicare in centinaia di copie opuscoli e libri, e a diffonderli nelle vie adiacenti l’Università…”
Si potrà visitare fino al 21 luglio, tutti i mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 16 alle 19.
https://nautilus-autoproduzioni.org/torino-mostra-dei-collage-di-luigi-assandri-lanarchico-con-il-ciclostile/

ORE 19.30 Barocchio Squat, Strada del Barocchio 27, Grugliasco
TAPAS BELLAVITA
A seguire, presentazione dell’ultimo libro di Bruno Panebarco
“IO SONO VITA!” con le grafiche di Marco Martz
“Non avevo mai pensato che la vita mi dovesse qualcosa. Io che porto questo nome da quando sono nata, ho sempre combattuto perché il diritto di sopravvivenza mi fosse garantito.
Io, Vita Fiorenza Clara Giacosa, quel diritto me lo guadagnai col sudore e con il sangue, ricevendo e dispensando violenza e morte…”
GANCIO: https://gancio.cisti.org/event/tapas-bellavita-e-presentazione-dellultimo-libro-di-bruno-panebarco-io-sono-vita-con-le-grafiche-di-marco-martz
FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/258607676670540

ORE 21 Federazione Anarchica Torinese, Corso Palermo 46, Torino
CITTÀ VETRINA?: TORINO TRA RIQUALIFICAZIONI ESCLUDENTI E LA PRECARIETÀ DELLE VITE POVERE E MIGRANTI
Il secondo di due incontri sul futuro di Torino:
“CITTÀ DELLE ARMI? VETRINA PER TURISTI?”
Viaggio al luna park. Torino grandi eventi e tecnologia di guerra
Interverranno:
Giovanni Semi,
sociologo, docente all’Università di Torino, autore di numerosi studi sulla gentrification sotto la Mole;
Francesco Migliaccio, osservatore partecipe e studioso della violenza istituzionale che investe i più poveri. Ne scrive per Napoli Monitor.
https://gancio.cisti.org/event/citta-vetrina-torino-tra-riqualificazioni-escludenti-e-la-precarieta-delle-vite-povere-e-migranti

SABATO 10 E DOMENICA 11 GIUGNO
A Vienna, ÖGB-Catamaran, Johan-Böhm-Platz 1 – Wien 1020
VERTICE INTERNAZIONALE DEI POPOLI PER LA PACE IN UCRAINA
SE VUOI LA PACE, COSTRUISCI LA PACE
Coordinamento Campagne Rete Italiana Pace e Disarmo
“… L’obiettivo del Vertice di Pace è di concordare e diffondere un Appello Urgente Globale, che si chiamerà la Dichiarazione di Vienna e si rivolgerà ai leader politici affinché agiscano per realizzare il cessate il fuoco e per dare inizio a negoziati tra le parti in Ucraina…
Dopo il Vertice, si svolgerà una marcia a Vienna che raggiungerà le Ambasciate dei principali paesi membri della Nato e quelle di Russia e Ucraina, nonché le sedi delle organizzazioni internazionali a Vienna, dove i partecipanti al Vertice consegneranno copie della Dichiarazione di Vienna ai rappresentanti delle Ambasciate.
Dal Vertice partiranno anche delegazioni per le capitali degli Stati europei, al fine di incontrare funzionari dei governi nazionali e delle organizzazioni internazionali in quelle città. Si elaboreranno anche ulteriori programmi di azione per il prosieguo del 2023.
Un Appello per la Pace
Condanniamo l’invasione illegale dell’Ucraina da parte della Russia.
Siamo consapevoli della corresponsabilità della Nato in questo conflitto che si protrae da molto tempo, come uno dei tanti esempi di violazioni del diritto internazionale…
È urgente imporre il silenzio alle armi e lanciare una forte attività diplomatica che risolva il conflitto. Dobbiamo contrastare la logica della guerra con la logica della pace…”
Organizzazioni invitanti: International Peace Bureau, CODEPINK, Assembly of the World Social Forum, Transform Europe, Europe for Peace, International Fellowship of Reconciliation (IFOR), Peace in Ukraine, Campaign for Peace Disarmament and Common Security (CPDCS)
https://retepacedisarmo.org/2023/se-vuoi-la-pace-costruisci-la-pace-a-vienna-il-vertice-internazionale-dei-popoli/ 

SABATO 10 GIUGNO
ORE 10 Nuovo presidio NO TAV, loc. Baraccone, s.s. 25, San Didero
MERCATO CONTADINO
A seguire, al presidio NO TAV
APERIPRANZO CONDIVISO

ORE 11 Piazza Carignano, Torino
67a PRESENZA: “ABOLIAMO LA GUERRA!”
“Facciamo sentire la voce della maggioranza delle persone che è per la pace e non vuole la guerra.
La guerra è distruzione di ogni forma di vita.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per le vittime della guerra.
Condanniamo le violenze e gli stupri sulle donne.
Facciamo nostro l’appello del movimento pacifista ucraino contro la guerra
e per una soluzione pacifica del conflitto.
Esprimiamo pieno sostegno ai pacifisti russi che, con grande coraggio (oltre 15.000 arresti), manifestano contro la guerra…
. Condanniamo l’aggressione della Russia di Putin all’Ucraina
. Fermiamo la corsa al riarmo
. Chiediamo con forza un urgente negoziato diplomatico
. Sì al cessate il fuoco immediato e al ritiro dei soldati occupanti dall’Ucraina…
*Firma anche tu contro l’aumento delle spese militari
https://secure.avaaz.org/…/governo_italiano_e…/
Evento di Mir-Mn Piemonte, Acli Torino e altri 4
https://www.facebook.com/AGiTEPiemonte

ORE 16 Piazza Cantore, Trento
“TRENTO NON SI ARRENDE ALLA CIRCONVALLAZIONE TAV/TAC”
CORTEO CITTADINO
“Mentre il progetto di circonvallazione inizia la sua fase di cantierizzazione, i pericoli per ambiente e abitanti rimangono irrisolti e negati.
RFI nega che tra la SLOI e la Carbochimica vi siano suoli inquinati e non fa analisi di caratterizzazione prima dei cantieri, come sarebbe obbligata.
Nonostante la siccità e gli appelli al razionamento idrico, i lavori minacciano più di duecento sorgenti e consumano 800mila litri al giorno per le frese.
La stessa utilità del progetto, e quindi dello sperpero di risorse e territorio, è contestata.
Ma da San Martino a Mattarello passando per la Collina Est, c’è una parte di città unita che non vuole e non può arrendersi. Troppo alto sarebbe il prezzo da pagare per Trento.
Dai cortei, alle assemblee, alle contestazioni e blocchi dei lavori preparatori, tutto contribuisce all’obiettivo di rendere evidente che è sconveniente e impossibile realizzare l’opera entro il termine del luglio 2026…”
Evento di Comitato NO TAV Trento
https://www.facebook.com/events/3447091542218073

DOMENICA 11 GIUGNO
ORE 10 Auditorium Teresa Sarti Strada, Via Ca’ Granda, 19 – Milano
ASSEMBLEA CONTRO LA GUERRA TRA NATO E FEDERAZIONE RUSSA IN UCRAINA
Il SI Cobas co-promuove l’assemblea pubblica dell’11 giugno a Milano
“… Siamo convinti che il NO alla guerra debba tradursi in tempi brevi in un calendario di lotta che abbia al centro un VERO SCIOPERO GENERALE CONTRO LE POLITICHE REAZIONARIE, ANTIOPERAIE E GUERRAFONDAIE DEL GOVERNO MELONI, che auspichiamo di mettere in campo assieme alle forze più avanzate del sindacalismo di base entro la prima metà del mese di luglio”.
https://pungolorosso.wordpress.com/2023/05/29/per-la-costruzione-di-una-mobilitazione-unitaria-contro-la-guerra-imperialista-il-si-cobas-co-promuove-lassemblea-pubblica-dell11-giugno-a-milano/
“La guerra tra NATO e Federazione Russa in Ucraina si intensifica di giorno in giorno.
In tutto il mondo prosegue una colossale corsa agli armamenti.
Il governo Meloni e i padroni in Italia ci impongono sacrifici per sostenere la guerra e l’invio di armi.
Come possiamo lottare efficacemente contro la loro guerra, contro il coinvolgimento sempre più diretto promosso dal governo Meloni?
Diamo il nostro contributo a sviluppare un grande movimento di lotta contro la guerra, discutiamone insieme a Milano l’11 giugno”.
https://pungolorosso.wordpress.com/2023/05/31/milano-11-giugno-assemblea-contro-la-guerra-tra-nato-e-federazione-russa-in-ucraina/
https://www.facebook.com/sicobas.lavoratoriautorganizzati.9/photos/a.308247529373951/2064264650438888/

ORE 14 Barocchio Squat, Strada del Barocchio 27, Grugliasco (Bus 17 17/ 55 56 66 44)
“IL BAROCCHIO NON CHIUDE
… La domenica pomeriggio, dalle 14 in poi, le porte saranno aperte al confronto, alle nuove proposte di attività, iniziative in città, alla condivisione degli spazi di autoproduzioni e laboratori (serigrafia, officina, falegnameria, palestra, forgia), alla cura del luogo attraverso azioni di manutenzione della casa e dell’orto, o anche solo allo svago e ai momenti di convivialità, per praticare insieme la realtà libertaria”.
ORE 20 PIZZA BELLAVITA
https://barocchio.squat.net/11/11/il-barocchio-non-chiude/?fbclid=IwAR0ml0bltfeiS5KyVpBWcNTa8uts-8LY0bi0uUcJ3-5OUhr8y1WeTyVgWlA

LUNEDÌ 12 GIUGNO
ORE 17.30 Aula 2 del Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora Siena 100, Torino
“COSA SUCCEDE AL MEISINO”
PNRR, TRA POLITICA, AMBIENTE E COMUNITÀ
Partendo dall’esperienza concreta del progetto da 11,5 milioni di euro denominato “Parco dello Sport e dell’Educazione Ambientale” da realizzare al parco del Meisino
, per arrivare ad una analisi approfondita del “SISTEMA PNRR”.
Partecipano:
– Dario Padovan
, direttore di Crisis, docente all’Università di Torino;
– Vittorio Martone, docente di sociologia all’Università di Torino.
Nella seduta del 30 maggio la Giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione al Meisino del Parco dello Sport e dell’Educazione ambientale. Nonostante una forte opposizione popolare (oltre 7.300 firme)
, nonostante sia stata costretta a stravolgere il progetto iniziale, spostando buona parte delle attività sportive inizialmente previste in altro ambito del Parco, e rinunciando infine a un “pezzo forte”: la doppia pista di plastica per praticare lo sci nordico e lo ski roll.
Il progetto preliminare ha ricevuto un numero significativo di prescrizioni e limitazioni.
Chi sarà incaricato a produrre il progetto definitivo, che dovrà essere nuovamente sottoposto all’approvazione dell’Ente Parco del Po Piemontese, dovrà tenerne conto, una strada impervia e in salita.
https://www.facebook.com/photo?fbid=209017948693507&set=a.116505007944802

ORE 21 CSOA Gabrio, Via Millio 42, Torino
RIUNIONE DEL COMITATO DEBITO’
Per fare il punto sulle iniziative relative al debito e valutare eventuali attività in relazione alla prossima redazione del nuovo piano regolatore del Comune di Torino.
Comitato DebiTO
https://debitorino.wordpress.com/2023/06/07/convocazione-riunione-lunedi-12-giugno/

MARTEDÌ 13 GIUGNO
ORE 9-17.30 Tribunale di Torino, Corso Vittorio Emanuele 2°130, Torino
17a UDIENZA DEL PROCESSO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
nei confronti di compagni e compagne del Centro Sociale Askatasuna, Spazio Popolare Neruda e Movimento No Tav.
È possibile seguire l’udienza nell’aula 3 nel seminterrato per essere vicini e dare solidarietà agli imputati.
Per seguire i vari passaggi della vicenda leggere gli articoli passati sul sito:
https://associazionearesistere.org/

ORE 19.30 Nuovo presidio NO TAV”Leonard Peltier”, loc. Baraccone, s.s. 25, San Didero
APERICENA a cura dei Comitati No Tav Bassa Valle
Portate (se potete) qualcosa da mangiare e bere insieme e soprattutto i vostri piatti, posate e bicchieri in modo da non fare troppi rifiuti.
A seguire:
ORE 20.30 SOCIALITÀ NO TAV
Essere in tanti di fronte alla polizia che presidia il NULLA è un bel segnale per fargli capire che
A SARÀ DURA… PER LORO!
Evento di Presidio ex-autoporto di San Didero
https://www.facebook.com/Presidio-ex-autoporto-di-San-Didero-106691468062035/events/?ref=page_internal

ORE 21 Centro Studi Sereno Regis, Sala Gandhi, Via Garibaldi 13, Torino
ASSEMBLEA NO TAV organizzata da NO TAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa.
Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione, tra cui la preparazione della manifestazione NO TAV italo-francese del 17-18 giugno in Val Maurienne.
APPELLO:
“MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE E POPOLARE: STOP AL TAV TORINO-LIONE”
https://www.notav.info/post/17-18-giugno-val-maurienne-manifestazione-internazionale-e-popolare-stop-al-tav-torino-lione/

MERCOLEDÌ 14 GIUGNO
ORE 17.30 Circolo Volere la Luna, Via Trivero 16, Torino
“TORINO IN GUERRA?”
Interventi:
– Federico Bellono
, segretario CGIL,
OCCUPAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO DEL POLO AEROSPAZIALE A TORINO
– Michele Lancione
, docente del Politecnico di Torino,
L’UNIVERSITÀ TRA ETICA E FINANZIAMENTI PRIVATI
– Paolo Candelari
, Centro Studi Sereno Regis, Coordinamento AGiTe,
GLI IMPATTI DELLA GUERRA SULLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE, EDUCATIVE, CULTURALI DELLA CITTÀ.
Coordinano: Alessandra Algostino e Guido Montanari
“Il quadrante di corso Marche, del quale si prevedeva un’ampia trasformazione urbana non attuata, ospita Leonardo, un importante polo di ricerca e di produzione militare. “Azienda leader nella produzione di aerei militari, protagonista dei principali programmi strategici internazionali e partner tecnologico di Governi e Amministrazioni della Difesa”, una Società Finmeccanica, “prima nei mercati della difesa di tutto il mondo, la cui attività abbraccia prodotti come il C-27J, aereo dedicato al trasporto tattico, modelli per il pattugliamento marittimo e svolge importanti ruoli in programmi aerospaziali a livello mondiale”.
La previsione di un potenziamento di questo polo tecnologico, con la collaborazione del Politecnico di Torino, pone una serie di domande.
Quali sono le strategie economiche e occupazionali di una città sempre più orientata alla produzione militare?
Quali trasformazioni urbanistiche saranno avviate?
Come può la ricerca pubblica mantenere la sua indipendenza e la sua dimensione etica a fronte del coinvolgimento nella produzione militare?”
https://www.unioneculturale.org/2023/02/una-citta-giusta-tra-poverta-pandemia-e-guerra/

ORE 18.30 Piazza Martiri, Almese
BANCHETTO INFORMATIVO + MOSTRA FOTOGRAFICA di Diego Fulcheri
ORE 21 SERATA INFORMATIVA CON I TECNICI DELL’UNIONE MONTANA
Alberto Poggio e Simone Franchino
e PRESENTAZIONE MANIFESTAZIONE IN VAL MAURIENNE
A seguire dibattito.
Sarà possibile anche iscriversi per i BUS che sabato partiranno dalla Valle per andare alla manifestazione che si terrà in Maurienne sabato 17 giugno.
Per cena sarà possibile, per chi vuole, mangiare e bere nei locali del paese oppure portarsi qualcosa da casa e condividerlo insieme in piazza.
La serata è organizzata con il patrocinio del Comune di Almese
Evento di Comitato NO TAV Valmessa
https://www.facebook.com/events/634349335282838/?mibextid=rS40aB7S9Ucbxw6v

ORE 18.45 Nuovo Presidio No Tav Leonard Peltier, s.s. 25, loc. Baraccone, San Didero
APERICENA NO TAV A CURA DEL “NUCLEO PINTONI ATTIVI”

GIOVEDÌ 15 GIUGNO
ORE 20.30 Libreria Belgravia, Via Vicoforte 14 D, Torino
KOSOVO 1999. ALBANESI E MILIZIE DI AUTODIFESA PER LA JUGOSLAVIA
PRESENTAZIONE del libro di Enrico Vigna, Ed. La Città del Sole, Roma – 2023
“30+ anni di cura da cavallo per il Kosovo. Enrico Vigna svela come USA e NATO armarono il terrorismo prima di bombardare la Jugoslavia.
Il nuovo libro di Enrico Vigna ricostruisce nel dettaglio la collaborazione di mafiosi albanesi con il West per la secessione della repubblica jugoslava, attraverso il terrore propagato nella stessa comunità albanese.
Pagine di orrore – ma anche di dignità dei resistenti – che oggi sfociano nel riconoscimento (americano) di sindaci “eletti”…”
https://www.trancemedia.eu/cura-da-cavallo-per-il-kossovo-enrico-vigna-svela-come-usa-e-nato-armarono-il-terrorismo-prima-di-bombardare-la-jugoslavia/

VENERDÌ 16 GIUGNO
ORE 21 Confraternita di Santa Croce, Piazza San Pietro in Vincoli 4, Settimo Torinese
(a fianco della Chiesa San Pietro in Vincoli)
“PRENDIAMOCI CURA DELLA CASA COMUNE”
LAUDATO SI’ E PROGETTO TAV TORINO-LIONE A CONFRONTO
Presentazione del libro a cura del Gruppo Cattolici per la Vita della Valle
Pres
enti gli autori.
Parteciperà:
Alberto Poggio, Commissione Tecnica Unione Montana Valle Susa
L’incontro è organizzato da:
Don Paolo Mignani, Parroco Mezzi Po, Movimento NO TAV, Legambiente Settimo, Ambientalisti del Chivassese
http://cattoliciperlavitadellavalle.blogspot.com/

SABATO 17 E DOMENICA 18 GIUGNO
“STOP AL TAV TORINO-LIONE”
MOBILITAZIONE INTERNAZIONALE NELLA MAURIENNE
FACCIAMO IN MODO CHE IL LORO PROGETTO NON VEDA MAI LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL!
Organizzata da Soulevement de la terre, dal Movimento No TAV
in Italia e dall’ampia opposizione francese, che da tempo si battono contro questo progetto.
https://www.notav.info/post/17-18-giugno-val-maurienne-manifestazione-internazionale-e-popolare-stop-al-tav-torino-lione/

PRENOTA ANCHE TU IL TUO POSTO IN PULLMAN!
La partenza dalla Valsusa sarà sabato 17 giugno alle ore 8.30 in Piazza del mercato a Bussoleno.
Per informazioni e prenotazioni:
Mimmo +39 347 278 28 14; Giulia +39 342 726 36 24
https://www.notav.info/post/17-06-manifestazione-internazionale-e-popolare-in-val-maurienne-prenota-il-tuo-posto-in-bus/

22 maggio 2023 Lundimatin:
“17 E 18 GIUGNO: RIVOLTA DELLA MAURIENNE CONTRO IL PROGETTO LIONE-TORINO
Unisciti alla Rivolta della Terra e al movimento NO TAV
Da decenni, su entrambi i versanti delle Alpi, in Francia e in Italia, collettivi e associazioni si mobilitano per impedire che un progetto faraonico, inutile e disastroso veda mai la luce.

Si tratta della seconda linea ferroviaria Lione-Torino: 30 miliardi di euro per 270 km di devastazione, in superficie e attraverso molteplici gallerie sotto la montagna.
Il solo tunnel transfrontaliero rappresenta 2 canne di 57,5 km ciascuna.
Le conseguenze? 1.500 ettari di aree agricole e naturali da alterare artificialmente, milioni di m3 di rifiuti provenienti dalle gallerie da stoccare, il drenaggio di 100 milioni di m3 di acqua sotterranea ogni anno da prevedere, prosciugando irrimediabilmente la montagna.
Condividiamo questo eccellente rapporto, che presenta la posta in gioco e i responsabili del progetto, nonché le strategie di resistenza degli oppositori…
Mentre tutti concordano sull’urgenza del cambiamento climatico e sulla necessità di agire immediatamente, la LYON-TURIN contribuisce attivamente al riscaldamento globale.
Simbolo di un’epoca in cui si giurava solo sull’esplosione del traffico merci e dell’alta velocità, questo disastro ambientale è iniziato (11 km scavati dei 115 necessari per il tunnel transfrontaliero), ma è ancora possibile evitare il peggio facendo deragliare questo progetto ecocida.
Unisciti a noi!”
https://lundi.am/17-et-18-juin-soulevement-de-la-Maurienne-contre-le-projet-Lyon-Turin
VIDEO di Soulèvement de la terre con interventi di NO TAV italiani:
“IL 17 GIUGNO LE MONTAGNE SI SOLLEVANO!”
(sottotitoli in italiano)
https://www.youtube.com/watch?v=mLnbvKtWMkE

LUNEDÌ 19 GIUGNO
ORE 8.30 Tribunale di Torino, Corso Vittorio Emanuele 2°130, Torino
PRESENZA SOLIDALE CON ANNA ED ALFREDO
IN AULA E DAVANTI AL TRIBUNALE
“Il 19 giugno la Corte d’Appello di Torino riformulerà le condanne per gli anarchici Anna e Alfredo nell’ambito del processo “Scripta Manent”, dopo che la Corte Costituzionale ha ammesso la possibilità di considerare le attenuanti in questo ricalcolo.
Un processo che ha aperto scenari inediti nella persecuzione delle idee e delle pratiche anarchiche, o con condanne pesanti e la prospettiva dell’ergastolo per “stragi” che non hanno fatto né morti né feriti…
I 182 giorni di sciopero della fame di Alfredo, la vasta ed energica mobilitazione
che lo sciopero ha sviluppato fuori e dentro le galere hanno dimostrato che lottare contro le smanie repressive dello Stato è necessario, possibile e porta risultati. Non disperdiamo questi risultati, continuiamo a lottare.
IL 41BIS È TORTURA
CONTRO L’ERGASTOLO OSTATIVO
CONTRO OGNI FORMA DI OPPRESSIONE…”
https://www.facebook.com/events/s/presenza-solidale-con-anna-ed-/249368167694569/
https://gancio.cisti.org/event/presenza-solidale-con-alfredo-ed-anna

SABATO 24 GIUGNO
ORE 14.30 Via Roncata 75, Cuneo
PRESIDIO AL CERIALDO A FIANCO DELL’ANARCHICO STEFANO MANGIONE
Recluso al Cerialdo, attende da mesi la decisione della magistratura di sorveglianza in merito alla pena alternativa al carcere a cui potrebbe accedere.
ORE18 Piazza Europa, Cuneo
INTERVENTI E MOSTRA
“Nel carcere del Cerialdo il numero dei reclusi in 41-bis sarà raddoppiato, raggiungendo quasi il centinaio di unità.
I sei mesi di sciopero della fame dell’anarchico in 41-bis Alfredo Cospito, e la vasta mobilitazione che ha accompagnato la sua lotta, hanno smascherato come mai prima d’ora la tortura
legalizzata di questo regime carcerario…”
Cassa AntiRep delle Alpi Occidentali

ALTRE INIZIATIVE SU:
https://gancio.cisti.org/
https://radioblackout.org/eventi/
https://www.facebook.com/radioblackout105250fm/
https://gabrio.noblogs.org/
https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal
https://www.facebook.com/ManituanaTorino/
https://serenoregis.org/appuntamenti/

Suggerimenti



AGGIORNAMENTI E RASSEGNA STAMPA

Ecco infine gli aggiornamenti su eventi delle settimane trascorse:
AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA 8 giugno 23 (il pdf apre in nuova scheda).

La rassegna stampa selezionata da Doriella e Renato per il periodo che va dal 25 maggio al 7 giugno 2023, scaricabile in formato pdf da questo link: ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG E QUOTIDIANI 8 giugno 23 (il pdf apre in nuova scheda).

In chiusura, la pubblicazione di appelli e petizioni nazionali e internazionali, scaricabile in formato pdf da questo link:  APPELLI E PETIZIONI 8 giugno 23 (il pdf apre in nuova scheda).

Appuntamento alla prossima newslettera!

Vai alla newsletter Doriella e Renato precedente (dall’ 1 giugno 2023; il pdf apre in nuova scheda).

 

Suggerimenti


Trancemedia.eu – LA TRANCE DI RITORNO ALLA REALTÀ
sperimenta contenuti transmedia di realtà,
ricerca nuovi approcci editoriali e culturali nel secolo
che vede crollare i paradigmi della modernità passata.
Ambiente, territori, energia, democrazia, debito,
con le relative collisioni, sono temi ricorrenti
della nostra attività editoriale partecipata online.


© Copyright 2015-2024 by Fert Rights srl. Tutti i diritti riservati. CCIAA Torino 08184530015