IN ASSEMBLEA ONU, COME NEI PROGRAMMI PER CONTRASTARE IL MUTAMENTO CLIMATICO, LA VISIONE DI UN FUTURO CONDIVISO PER L'UMANITà SI AVVIA A DIVENTARE PENSIERO DI MAGGIORANZA

26 sett. 2023 : La Cina presenta il libro bianco – Una Comunità Mondiale di Futuro Condiviso – Proposte e Azioni della Cina

Presentato il 26 settembre alle 10 del mattino (ora di Pechino), giornata di chiusura dell’Assemblea Generale ONU, questo libro bianco unifica in un’argomentazione organica le proposte cinesi sviluppate nel corso dell’ultimo decennio. Proprio nell’Assemblea ONU di quest’anno le proposte di Pechino sono riecheggiate in moltissimi interventi, soprattutto quelli dei Paesi in via di sviluppo maggiormente minacciati dal cambiamento climatico in Africa, Asia, America Latina e Oceania. Qui sopra, il video della conferenza stampa del governo cinese, passato in diretta prima dell’alba sul canale youtube di China Central Television – CCTV, con traduzione simultanea in inglese.

Mentre l’Assemblea generale 2023 ONU si conclude (oggi) a NYC, in attesa che si riunisca a Dubai COP28 ove il G77+Cina (80% della popolazione mondiale, 134 governi, quest’anno presieduto da Cuba) proporrà criteri e modalità del Sud per il primo Bilancio Globale e la scienza applicabile nella lotta ai cambiamenti climatici, il libro bianco cinese risponde con una proposta logica mirante al consenso universale della comunità umana. Il pensiero neoliberista afferma che la società non esiste, figuriamoci la comunità umana; ma la reazione del pianeta all’estrattivismo e all’inquinamento dimostra a tutti che se il neoliberismo è riuscito a produrre golpe bianchi in tutto l’Occidente senza che le popolazioni potessero opporvisi, la Madre Terra non è obnubilabile dai mass media né dalla corruzione politica. La Natura mai indifferente (Eisenstein) difende i propri diritti, non è prona alla potenza delle corporation come i c.d. democratici del West. E la proposta cinese, non a caso, trova eco nella maggiornaza dei governi del mondo, quelli del Sud gravati dal maggior peso dei disastri naturali causati dall’antropocene-capitalocene, che della proposta comprendono il realismo e l’urgenza. Proprio l’Assemblea ONU, di cui Trancemedia.eu si appresta a pubblicare un resoconto, ha reso evidente questo nuovo indirizzamento collettivo. La logica cinese propone una rivoluzione scientifica per il contraddittorio yin-yang Uomo-Natura; solo i ricchi si tappano le orecchie e pensano a colossali opere per nascondere l’anidride carbonica sotto il tappeto (CCS); ma i più anche nel West riaccendono le sinapsi e l’impegno politico.

Traduciamo questo testo del governo cinese nel medesimo spirito con cui nel 2019 dedicammo il nostro documentario Con Quale Diritto (Sotto Quale Diritto) al lavoro di Hans Jonas e di Thomas Kuhn che, con le loro opere sull’etica della responsabilità e sulle rivoluzioni scientifiche, precorsero il dibattito odierno oltre un trentennio fa – proprio quel trentennio neoliberista che ha distolto l’Occidente dalla realtà, causando la decadenza sociale, politica e cognitiva del West nonché l’aggravamento critico della situazione ambientale-climatica della Terra intera.

Pubblichiamo sotto la traduzione in italiano del frontespizio del libro bianco, dell’indice e della nota introduttiva; seguirà traduzione integrale del documento, che consta di circa quaranta pagine – su Trancemedia.eu ovviamente, non certo a cura di Radio3Mondo.

 

Una Comunità Globale di Futuro Condiviso:
Proposte e Azioni della Cina

 

L’Ufficio Informazioni del Consiglio di Stato
della Repubblica Popolare Cinese
Settembre 2023

Contenuti

Prefazione
I. L’umanità a un bivio
II. Una risposta alla chiamata dei tempi e un progetto per il futuro
III. Radici profonde nella storia e nelle tradizioni culturali
IV. Direzione e percorso
V. Azione e contributo della Cina
Conclusione

Prefazione

Nell’universo esiste una sola Terra, la casa comune dell’umanità. Purtroppo, questo pianeta, su cui facciamo affidamento per la nostra vita, sta affrontando crisi immense e senza precedenti, sia note che sconosciute, prevedibili e non. Se la civiltà umana possa sopravvivere è diventata una questione esistenziale che deve essere affrontata con decisione. Sempre più persone si rendono conto che, piuttosto che accumulare ricchezze materiali, il compito più urgente è trovare un riferimento per lo sviluppo sostenibile della civiltà umana, perché tutti abbiamo a cuore il nostro futuro.
Dieci anni fa il presidente Xi Jinping ha proposto l’idea di costruire una comunità globale dal futuro condiviso, rispondendo a una domanda posta dal mondo, dalla storia e dai tempi: “Dove si sta dirigendo l’umanità?”. La proposta delinea il percorso da seguire mentre il mondo annaspa alla ricerca di soluzioni e rappresenta il contributo della Cina agli sforzi globali per proteggere la nostra casa comune e creare un futuro migliore di prosperità per tutti.
Per costruire una comunità globale dal futuro condiviso, tutti i popoli, tutti i paesi e tutti gli individui – i nostri destini sono interconnessi – devono trovarsi insieme nelle avversità e nelle difficoltà, navigando verso una maggiore armonia su questo pianeta che chiamiamo casa. Dovremmo sforzarci di costruire un mondo aperto, inclusivo, pulito e bello che goda di pace duratura, di sicurezza universale e di comune prosperità, trasformando in realtà il desiderio delle persone per una vita migliore.
La visione di una comunità globale dal futuro condiviso ha a cuore il benessere di tutta l’umanità. Si basa tanto sull’osservazione del presente quanto sulla pianificazione progettuale del futuro. Stabilisce obiettivi, delinea un percorso e offre piani d’azione per attuarli. Riguarda il futuro dell’umanità e il destino di ogni essere umano.
Il presidente Xi Jinping ha sollevato per la prima volta la visione di una comunità globale dal futuro condiviso quando ha parlato all’Istituto statale di relazioni internazionali di Mosca nel 2013. La visione è stata costantemente arricchita nell’ultimo decennio. Nel 2015, nel discorso al Dibattito generale della 70a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, fu concretizzata in una proposta in cinque punti. Nel 2017 Xi ha proposto cinque obiettivi per il mondo nel discorso all’Ufficio delle Nazioni Unite di Ginevra. Si è così avviato un crescente approfondimento e una progressiva definizione di profondità e scopo della visione.
L’ultimo decennio ha visto progressi costanti nell’attuazione della visione. Dalla dimensione bilaterale a quella multilaterale e da quella regionale a quella globale, sono stati raggiunti risultati pionieristici su ogni fronte. L’Iniziativa Belt and Road, l’Iniziativa per lo Sviluppo Globale, l’Iniziativa per la Sicurezza Globale e l’Iniziativa per la Civilizzazione Globale si sono radicate e hanno portato frutti, generando prosperità e stabilità nel mondo e benefici sostanziali per le persone.
Nell’ultimo decennio, la visione di una comunità globale dal futuro condiviso ha ottenuto un sostegno più ampio. Un numero maggiore di Paesi e di persone ha compreso che questa visione serve gli interessi comuni dell’umanità, rappresenta le richieste popolari di pace, giustizia e progresso e può creare la maggiore sinergia fra tutte le nazioni per costruire un mondo migliore. È ormai ampiamente riconosciuto nella comunità internazionale che questa visione non ha nulla a che fare con l’interesse egoistico e il protezionismo. Al contrario, presentando la visione cinese del corso dello sviluppo umano, essa si confronta con il pensiero egemonico di alcuni Paesi che cercano la supremazia. È quindi di grande rilevanza promuovere la solidarietà e la cooperazione fra tutti i Paesi e creare un futuro migliore per l’umanità.
Il governo cinese pubblica questo libro bianco per introdurre la base teorica, la pratica e lo sviluppo di una comunità globale di futuro condiviso. Ci auguriamo che possa migliorare la comprensione e ampliare il consenso nella comunità internazionale, nonché rafforzare lo sforzo globale per realizzare la visione.

<continua prossimamente su Trancemedia.eu>

Leggi notizia su Global Times 26 settembre 2023 (lingua inglese, apre in nuova scheda)

 

26 Settembre 2023